Calabria: Truffa ai danni dell’INPS COMMENTA  

Calabria: Truffa ai danni dell’INPS COMMENTA  

La Guardia di Finanza di Cosenza ha arrestato, per  associazione a delinquere  aggravata e continuata, finalizzata alla frode ai danni dell’Inps, peculato, corruzione , abuso d’ufficio, falso, accesso abusivo a sistemi informatici e violazione della normativa in materia elettorale, una serie di personaggi calabresi tra cui: imprenditori agricoli, sindacalisti, consulenti del lavoro, commercialisti, amministratori locali e falsi lavoratori.


Gli uomini delle Forze dell’Ordine hanno appurato che era stato dichiarato un numero spropositato di  braccianti agricoli, in termini di ore lavorate, rispetto ai terreni stessi in cui avrebbero dovuto prestare servizio, oltre che simulazioni di rapporti lavorativi fittizi in  aziende fantasma. La frode sarebbe stata architettata grazie alla costituzione “ad hoc” di cooperative agricole nelle zone di Cassano allo Ionio, Rossano e Corigliano Calabro, presso cui i dipendenti lavoravano solo su ”carta”.


Leggi anche

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*