Calais (Francia): ha confessato l’omicida della bambina di 9 anni

News

Calais (Francia): ha confessato l’omicida della bambina di 9 anni

I fatti risalgono a mercoledì sera quando la piccola Chloé di 9 anni è stata rapita nel giardino di casa sua a Calais (Francia) davanti agli occhi di sua mamma.

La bambina sarà ritrovata il giorno successivo completamente nuda in un bosco. Dagli accertamenti è emerso che Chloé è stata prima violentata e poi soffocata.

Le forze dell’ordine avrebbero fermato Zbigniew H., 38 anni, un uomo polacco con gravi precedenti penali. Oggi l’uomo avrebbe confermato l’uccisione spiegando di essersi recato a Calais solo per bere una birra, ma sarebbe rimasto così colpito dalla bambina che avrebbe deciso di sequestrarla.

La madre non riesce a capacitarsi dell’accaduto, la stava guardando giocare in giardino, si è assentato solo qualche minuto per cambiare i pannolini dei suoi due figli più piccoli e quando è tornata fuori ha visto un’auto rossa scappare via con a bordo sua figlia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche