Calazio: cause, rimedi, cura, intervento COMMENTA  

Calazio: cause, rimedi, cura, intervento COMMENTA  

calazio: cause, rimedi, cura, intervento
calazio: cause, rimedi, cura, intervento

Il calazio è un grumo, un bozzo che si può trovare nella palpebra superiore o inferiore. Qui cerchiamo di capire quali possono essere le cause, i rimedi, la cura e l’intervento.


Il calazio è un bozzo causato dalla ostruzione e dall’infiammazione di una ghiandola  della palpebra. Il calazio non è un tumore o una crescita di qualcosa, e non crea particolari problemi alla vista o agli occhi. Il calazio è molto comune e spesso scompare senza la necessità di un intervento. Può essere molto soffice  o pieno di fluido. E’ il termine utilizzato per indicare una ciste meibomiana o un granuloma della congiuntiva.


Calazio cause, rimedi e cura

Il bozzo che caratterizza il calazio è causato da un blocco nella ghiandola meibomiana sulla palpebra. Le giandole di questo tipo producono olio in eccesso sia nella palpebra superiore sia in quella inferiore. Certe persone sono maggiormente soggette rispetto ad altre di avere il calazio. Se ti tocchi le palpebre con le mani sporche, hai maggiori possibilità di sviluppare un calazio.


In molti casi, un dottore può diagnosticare questa condizione dando uno sguardo al calazio sulla palpebra. Il dottore ti domanderà qualcosa riguardo i tuoi sintomi per capire se il bozzo è un calazio o qualcos’altro.

L'articolo prosegue subito dopo


Per quanto riguarda i trattamenti, variano da paziente a paziente. Il dottore può prescriverti delle gocce o degli antibiotici per trattare la patologia. A casa, dovresti applicare un impacco caldo sulla palpebra diverse volte al giorno per circa 10 minuti ogni volta. Questa soluzione aiuta a ridurre il gonfiore ammorbidendo l’occhio presente nella ghiandola e permettendoti di stare meglio.

Betabioptal calazio

Molti dottori, per curare il calazio, un bozzo che si forma sulla palpebra inferiore o superiore, somministrano ai pazienti affetti da questa patologia, il betabioptal. Il betabioptal è una pomata da usare la sera, tutte le sere, prima di addormentarsi, per una decina di giorni per verificare gli effetti e il sollievo che può dare.

Calazio intervento

Nel caso il calazio dovesse ripresentarsi, molti medici optano per una soluzione definitiva, ovvero l’intervento chirurgico. Un intervento effettuato in anestesia locale. Per l’intervento in anestesia locale, viene fatta una incisione sulla palpebra e in seguito, usando un cucchiaio si estrae tutto il sangue raggrumato che si è formato. L’operazione viene indicata solo in casi estremi.

Calazio terapia

Il calazio può essere trattato

  • massaggiando la zona
  • impacchi caldi da 5 a 10 minuti, tre o quattro volte al giorno
  • gocce o antibiotici
  • drenaggio chirugico.

calazio interno

Il calazio è un piccolo bozzo che si forma sulla palpebra inferiore o superiore. Nel caso di calozio interno, significa un grumo vicino alla congiuntiva. In quel caso, bisogna parlarne con il medico per capire quale sia la cura migliore.

Blefarite

La blefarite è una condizione comune in cui i contorni delle palpebre sono rossi e gonfi, come se fossero infiammati.  Può sviupparsi a qualsiasi età e i sintomi sono i seguenti:

  • rossore
  • sensazione di bruciore negli occhi
  • sensibilità alla luce
  • disagio nel mettere le lenti a contatto

Per curarla si ricorre a delle pomate da applicare sulla zona lesa e a degli antibiotici.

http://www.healthline.com/health/chalazion#Diagnosis4

http://kellogg.umich.edu/patientcare/conditions/chalazion.html

http://www.ns.uk/conditions/blepharitis

 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*