Calci e pugni a uno squalo, istruttore si salva

Esteri

Calci e pugni a uno squalo, istruttore si salva

Un esemplare di squalo tigre

David Pickering, istruttore ventiseienne di snorkeling, è stato attaccato da uno squalo tigre mentre guidava un gruppo di persone, fra le quali la moglie e i due figli, a circa 100 metri dalla riva di Coral Bay, in Australia.

Il giovane, dopo esser stato morso all’avambraccio dallo squalo, è riuscito a divincolarsi dalla presa del predatore e ad assestargli un pugno con l’altro braccio, per poi colpirlo con una serie di calci, riuscendo così a mettere lo squalo in fuga.

Pickering è stato poi trasportato al Royal Hospital di Perth, dove ha spiegato ai giornalisti accorsi l’accaduto: “Mi sono girato ed ho visto lo squalo che mi azzannava”, e dopo averlo colpito con un pugno “l’ho preso a calci mentre tenevo il mio braccio ferito fuori dall’acqua”. A questo punto il ventiseienne ha gridato al suo gruppo di dirigersi verso riva e di uscire dall’acqua: «Sono felice che sia successo a me e non a uno dei miei bambini» ha concluso l’istruttore di snorkeling.

Un esemplare di squalo tigre

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche