Calciatore uccide arbitro con una testata dopo espulsione - Notizie.it
Calciatore uccide arbitro con una testata dopo espulsione
News

Calciatore uccide arbitro con una testata dopo espulsione

Incredibile e terribile vicenda in Messico. Durante una partita amatoriale di calcio, un giocatore ha ucciso l’arbitro con una testata perché questi l’aveva espulso. L’episodio è avvenuto domenica 6 novembre alle 10.30 circa nella città di Tulacingo, nello Stato di Hidalgo – nella parte centrale del Paese centroamericano – nel corso di un incontro tra le squadre Canarios-Rojo Gomez e Lindavista. L’arbitro ucciso, Victor Trejo, ha estratto il famoso cartellino rosso nei confronti di Ruben Rivera Vazquez, calciatore del Canarios, reo di aver commesso un grave fallo e questi è andato in escandescenze, colpendo mortalmente il direttore di gara – chi non ricorda la testata al petto inferta dal campione francese di origine algerina Zinédine Zidane a Marco Materazzi, che gli aveva insultato la sorella nella fase finale dei Mondiali dell’agosto 2006 tra Francia e Italia a Berlino? -.

Vano ogni tentativo di rianimare l’arbitro messicano, il quale è morto sul colpo a causa di un’emorragia subaracnoidea, termine talvolta usato come sinonimo per indicare l’emorragia cerebrale.

Dopo il fatto, sul posto è scoppiata una rissa ed il calciatore ha cercato di fuggire a bordo di un’auto, ma poi è stato raggiunto ed arrestato dalla polizia, anche con la collaborazione dei suoi compagni di squadra.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche