Calciomercato Milan, ecco le mosse della nuova proprietà

Calcio

Calciomercato Milan, ecco le mosse della nuova proprietà

Calciomercato Milan, ecco le mosse della nuova proprietà
Calciomercato Milan, ecco le mosse della nuova proprietà

Come esordirà il nuovo Milan di Yonghong Li? Closing finalmente concluso, ora l'attenzione dei tifosi è puntata sulla gestione sportiva del club.

Da dove incomincerà a scrivere la sua storia il nuovo Milan di Yonghong Li? Ora che sono state finalmente ultimate tutte le pratiche burocratiche e che è andato in porto il tanto atteso closing, i tifosi attendono novità in merito alla gestione sportiva del club rossonero. Gestione che verrà affidata al duo Fassone-Mirabelli, i quali, negli ultimi mesi, hanno già lavorato insieme a Galliani per prepararne il futuro. Fassone sarà un amministratore delegato tuttofare. Mirabelli, invece, il direttore sportivo.

I rinnovi

In primis, ci sarà da lavorare sui rinnovi. Quello più importante e pesante è quello di Gigio Donnarumma, il cui contratto scade nel 2018. Più volte il suo procuratore Mino Raiola ha suonato il campanellino al club rossonero, chiedendo garanzie. Ma in realtà, c’è qualcun altro che dovrebbe avere la precedenza sul portentoso portiere. Ed è Vincenzo Montella. Il tecnico rossonero aveva dichiarato, nella conferenza stampa pre-derby, che “I matrimoni si fanno in due”. Un messaggio che non ha bisogno di delucidazioni.

Le altre situazioni in bilico sono quelle che riguardano i rinnovi di Suso (scadenza 2019) e di De Sciglio (2018), ovvero i giocatori più spendibili nel mercato. E poi la questione Deulofeu, in prestito dall’Everton. Il Barcellona vuole riportarlo al Camp Nou. Ecco perchè sarà necessaria una trattativa importante per confermare lo spagnolo che, ad oggi, si sta comportando davvero bene a San Siro. Idem per Pasalic, in prestito dal Chelsea.

Il mercato

Infine, c’è il mercato. Il budget disponibile? Circa 50 milioni. Fortunatamente, le strategie di mercato degli ultimi tempi, con pagamenti dilazionati in rate annuali, potrebbero offrire l’ambita possibilità di arrivare ai big. Negli ultimi mesi, sia Fassone che Mirabelli si sono mossi su più fronti. Sono andati a osservare giocatori, hanno intessuto contatti e raccolto informazioni. E sono emersi sono alcuni obiettivi. Si tratta di Pierre-Emerick Aubameyang del Borussia Dortmund, Cesc Fabregas del Chelsea, Keita della Lazio e Pellegrini del Sassuolo.

Quest’ultimo, in particolar modo, andrà trattato con la Roma dal momento in cui il club giallorosso lo riacquisterà per 10 milioni. E poi c’è Kolasinac, che piace alla Juventus e si svincolerà dallo Schalke il prossimo giugno. Per la difesa, invece, altro nome caldo è quello di Musacchio del Villarreal, già oggetto di trattative, in passato, da parte di Galliani.

Ma è Fabregas il vero sogno di Mirabelli. E la nuova dirigenza lo vorrebbe come primo strike. Ma sarà tutt’altro che facile toglierlo a Conte, che l’ha rimesso al centro del suo progetto Blues. Aubameyang, invece, costa una cifra vertiginosa. Ma dal momento in cui il gabonese è cresciuto a Milanello, appena può torna in Italia dove, dice, ha lasciato un pezzo del suo cuore. Su Keita, invece, pesa la complicata situazione dell’attaccante con il club biancoceleste, in scadenza nel 2018.

Le dichiarazioni di Montella

“Nei prossimi giorni ci sarà l’incontro con la nuova proprietà e con il nuovo management – ha dichiarato il tecnico Vincenzo Montella sulla pagina Twitter del club rossonero – e sono sicuro che, insieme, stileremo i punti da pianificare per permettere al Milan di ritornare glorioso come un tempo.

Il mio futuro? Ho un contratto con i rossoneri e sono contento di allenarli. Io mi sento a mio agio qui, ma i matrimoni vanno fatti in due”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...