Calciomercato Serie B: Padova ancora scatenato

Calcio

Calciomercato Serie B: Padova ancora scatenato

Una rivelazione che vuole giocarsi le proprie carte fino in fondo e due squadre che se non deluse possono sicuramente ritenersi non soddisfatte appieno della prima metà di stagione. Il calciomercato di gennaio vivrà anche se non soprattutto sui colpi di Padova e Reggina, che non vogliono rassegnarsi a vedere le altre scappare.

Pescara. Poche settimane fa il ds Delli Carri ha fatto cadere anche l’ultimo velo: il Pescara vorrà giocarsela fino in fondo anche per la promozione diretta. Del resto due punti di ritardo dal Verona (e che salirà all’Adriatico tra venti giorni) incoraggiano a sperare, così come il lavoro di Zeman. Se la squadra supererà indenne la consueta flessione invernale del boemo allora in primavera ci sarà da divertirsi. Per sognare però serve anche qualche ritocco sul mercato sebbene la rosa sia già competitiva e numerosa: già preso Marco Martin, il giovane terzino sinistro dell’Alto Adige chiamato a dare il cambio a Balzano, si punta forte su almeno un attaccante.

Il nome buono sembra essere quello di Daniele Corvia, in uscita da Lecce: potrebbe essere lui l’ideale vice-Immobile ma il giallorosso potrebbe adattarsi anche come punta esterna, ruolo prediletto da Gianluca Caprari, talentino della Roma. La trattativa è aperta e di certo al giocatore servirebbero più mesi di palestra-Zeman che il troppo facile campionato Primavera.

Padova. Quindici acquisti in estate, ma pure sei punti di ritardo dalla capolista che potrebbero raddoppiarsi in caso di sentenza avversa sul caso-riflettori. Qualcosa non è andato per il verso giusto, ed il ds Foschi lo sa bene. Per questo, se non una rivoluzione, è lecito aspettarsi più di un cambiamento in rosa. A partire dall’attacco: il feeling tra Cacia ed il resto dell’ambiente (società, tifosi ed allenatore) è ai minimi storici, ed il giocatore avrebbe fatto capire di voler cambiare aria. Difficile però che possa accasarsi alla Sampdoria del mentore Iachini, più fattibile l’ipotesi Cesena che potrebbe girare ai veneti Malonga.

Detto che il modulo di riferimento sembra ormai essere il 4-3-1-2, un trequartista farebbe felice Dal Canto: possibile un tentativo per Candreva (ma non è di ruolo), più probabile la pista Ricchiuti, già cercato in estate mentre c’è il veto della Reggina per Missiroli. Sul fronte prima punta non si smette di sognare Bonazzoli ma sarebbe già stata avanzata un’offerta al Livorno per Dionisi. In difesa il Bologna ha detto no per Cherubin quindi si proverà a portare a casa Acerbi. Da risolvere anche il nodo regista: Italiano e Milanetto continueranno ad alternarsi per altri sei mesi?

Reggina. Situazione in ebollizione in casa amaranto: rinnovata la fiducia a Breda (per il momento) il mercato porterà qualche novità ma bisognerà soprattutto stare attenti a non farsi scappare i pezzi pregiati. Un anno dopo la partenza per Cagliari, infatti, Missiroli interessa ancora a mezza Serie B e non solo: i sardi lo rivorrebbero così come il Padova ma Foti per ora resiste così come per Bonazzoli che ha dichiarato di voler chiudere la carriera in amaranto.

Per l’attacco comunque è rispuntata l’ipotesi Altinier, già inseguito a lungo a gennaio ed in estate. La rosa verrà sfoltita (via Sarno e Bombagi) mentre si farà chiarezza in porta: Kovacsik verrà ceduto in Lega Pro ed il nuovo secondo portiere dovrebbe essere un cavallo di ritorno come Emanuele Belardi, pronto a giocarsi il posto da titolare con Pietro Marino.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...