Calciomercato: sfida Juventus Inter per un centrocampista

Calcio

Calciomercato: sfida Juventus Inter per un centrocampista

Direttore ed amministratore delegato
Giuseppe Marotta

Nell’ambito del calciomercato estivo, la Juventus e l’Inter si contendono il centrocampista della Fiorentina Federico Bernardeschi, che non ha ancora deciso se va o resta in squadra.

Le trattative e i commenti

Centrocampista viola

In vista del calciomercato estivo, Juventus Inter si contendono il centrocampista della Fiorentina Federico Bernardeschi. Quest’ultimo intanto è in attesa del rinnovo del contratto con la squadra, ma non ha ancora dato risposta ai dirigenti della squadra – “i matrimoni si fanno in due”, ha commentato Giancarlo Antognoni, rappresentate dei viola in cui un tempo aveva giocato –. La Vecchia Signora di Giuseppe Marotta e il club di Suning sono disposte per lui a pagare 40 milioni in tutto e 5 o 6 milioni all’anno, tuttavia il calciatore si è riservato ancora un po’ di tempo per decidere. Antognoni ha osservato che “Bernardeschi è un ragazzo della Fiorentina, nato” – calcisticamente parlando – “a Firenze, riconoscente alla Fiorentina, ai fiorentini ed alla società. Credo che il suo passo sia importante e se dovesse rimanere sicuramente la Fiorentina ne gioverebbe sotto tutti i punti di vista”, ma ha anche aggiunto che “bisogna tenere i giocatori che rimangono contenti a Firenze”.

La dichiarazione di Antognoni segue quella fatta ieri, mercoledì 7 giugno, dal direttore generale dell’area tecnica della Fiorentina Pantaleo Corvino, il quale ha fatto presente: “Abbiamo proposto a Federico un contratto oltre le nostre possibilità.

Con gioia, visto che lui qui è nato e cresciuto, e ci sembrava giusto fare oltre il massimo. Ci aspettiamo una risposta che non sta ancora arrivando, la attendiamo in tempi non certo lunghi e lo abbiamo detto al procuratore. Siamo fiduciosi, il ragazzo ha sempre manifestato voglia di rimanere, ma deve rendere questo concreto”.

Giancarlo_Antognoni

L’ultimatum

Dirigente sportivo

Il club fiorentino ha praticamente dato un ultimatum al centrocampista, per conoscere le sue intenzioni: dovrà comunicarle entro e non oltre il ritiro di Moena, sulle Dolomiti, dove la Fiorentina sarà dall’8 al 23 luglio. Nel frattempo, il 30 giugno, si disputerà la finale degli Europei Under- 21, a cui Bernardeschi parteciperà.

Il giocatore

Il 23enne carrarino, detto “il Totti di Firenze” oppure “il Brunelleschi del calcio” non solo per l’assonanza tra il suo cognome con quello del celeberrimo scultore fiorentino vissuto tra il Trecento e il Quattrocento, ma anche per le sue molteplici capacità tecniche – prima fra tutte quella di calciare con entrambi i piedi – e per la sua eleganza di gioco, è un calciatore molto apprezzato ed ambìto anche all’estero, in particolare da Chelsea, Paris Saint-Germain e Bayern Monaco.

Si è distinto nella squadra viola dal suo ingaggio il 20 giugno 2014, contribuendo alla prima storica vittoria della Fiorentina in Germania contro il Borussia il 16 febbraio scorso, giorno del suo 23° compleanno. Inoltre si sta facendo valere anche in Nazionale maggiore, in cui ha esordito il 24 marzo 2016, vendo poi convocato per l’Europeo – sebbene abbia giocato solo una volta -.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche