Calcioscommesse: a Napoli si indaga su 150 partite - Notizie.it

Calcioscommesse: a Napoli si indaga su 150 partite

Serie Minori

Calcioscommesse: a Napoli si indaga su 150 partite

Torna, o meglio non se n’era mai andato, l’incubo del calcioscommesse. In attesa degli sviluppi dell’inchiesta partita da Cremona, con gli stralci di Palazzi che potrebbero portare ad inattesi sviluppi ad autunno inoltrato, è la Procura di Napoli a lanciare l’ennesimo allarme. Anzi qualcosa di più visto che gli esiti delle indagini del procuratore aggiunto di Napoli Rosario Cantelmo (nella foto) stanno per portare alla luce torbidi legami tra la camorra ed il mondo del pallone.

La Direzione Distrettuale antimafia del capoluogo campano indaga infatti su 150 partite tra Lega Pro e Serie A: l’elenco è già stato spedito all’Agenzia dei Monopoli di stato, che ha giudicato “sospetti” i flussi di scommesse su particolari risultati, e la maggior parte delle giocate sarebbero state effettuate on line, dove come noto non ci sono limiti massimi di puntata. I Carabinieri, su ordine della Dda e della Procura di Torre Annunziata, hanno fermato otto persone affiliate ai clan D’Alessandro e Di Martino ma è in corso una rogatoria con un paese straniero perchè si ritiene che l’indagine sia collegata a quella avviata un anno fa con risvolti in Spagna e Sudamerica.

Allo studio rapporti definiti sospetti tra tifoserie e giocatori di serie minori. Tra i fermati anche due dirigenti di Intralot.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche