California, diga sotto controllo. Ritirato ordine di evacuazione

News

California, diga sotto controllo. Ritirato ordine di evacuazione

California, diga sotto controllo. Ritirato ordine di evacuazione

L’ordine d’evacuazione per il danno alla diga di Oroville, in California, è cessato: 200mila residenti sono stati autorizzati a ritornare nelle proprie case. Ma debbono tenersi pronti a nuovi allarmi.

I cittadini californiani delle contee di Butte, Sutter e Yuba, ai quali era stata ordinata l’evacuazione a causa di un danno alla più grande diga degli Stati Uniti, possono adesso far rientro in tutta sicurezza nelle proprie case. L’allerta, tuttavia, non è cessata e i residenti debbono tenersi pronti ad andarsene nuovamente, se le condizioni lo rendessero necessario.

L’allarme riguardo alla diga di Oroville è per il momento rientrato, grazie al lavoro di parziale svuotamento dell’acqua presente nel lago sottostante all’invaso. I tecnici, infatti, sono riusciti a farne scendere il livello, che si abbassa di circa due metri e mezzo al giorno. A causa di una crepa apertasi sul bordo della valvola d’emergenza della diga, quella che consente di far uscire in sicurezza l’acqua in eccesso quando la capacità massima viene raggiunta, il lago si era riempito quasi al limite e rischiava di tracimare travolgendo le aree abitate con una potenza devastante. L’area danneggiata è stata anche rafforzata lanciando massi e altro materiale con gli elicotteri nel tentativo di chiudere o per lo meno ridurre la crepa.

Per il momento, dunque, la catastrofe sembra scongiurata. Ma la situazione della diga di Oroville potrebbe tornare preoccupante. I danni alla valvola d’emergenza, infatti, sono stati causati dalle eccezionali piogge invernali che si sono abbattute sulla California settentrionale dopo anni di grave siccità e nuovi temporali sono previsti da oggi e fino a domenica. Tuttavia, le imminenti precipitazioni non dovrebbero minacciare la tenuta della valvola, almeno stando a quanto ha fatto sapere il Dipartimento per le risorse idriche.

In via precauzionale, comunque, tutte le scuole nella zona rimarranno chiuse per l’intera settimana in corso. La ripresa delle attività commerciali, invece, è state autorizzata.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...