Call of Duty: Modern Warfare 3, recensione

Videogiochi

Call of Duty: Modern Warfare 3, recensione


C’è un sacco di controversia non necessaria che circonda la serie di Call of Duty oggigiorno. Le persone sembrano odiarlo solo perché va di moda. Vi dirò che il franchising è una delle più solide sul mercato e non merita tanto odio. Anche dopo tre episodi della serie Modern Warfare, il videogioco sta ancora andando alla grande.

La campagna di Modern Warfare 3 è forte e divertente, come uno si aspetta, e ci sono pezzi forte in tutto il mondo. Anche se non fa niente per reinventarsi, si fa perdonare rendendo l’intera campagna una corsa sensazionale, che non vorrete che finisca. Non c’è un livello tanto scioccante e controverso come “No Russian” di Modern Warfare 2, ma non significa che non ci abbiano provato. C’è un livello con il quale evidentemente intendevano scioccare, con un bambino e la sua famiglia felice, ma hanno fallito il tiro. A essere sinceri, non importa. Questo è l’episodio più forte della serie Modern Warfare, finora.

Conclude quella che si è rivelata una trilogia – facendo calare il sipario su tutte le storie secondarie che hanno attraversato tutti e tre i giochi.

Naturalmente la ragione principale per cui molte persone comprano Call of Duty è per la modalità multi-giocatore. Dal momento che gli episodi precedenti hanno un’esperienza multi-giocatore piuttosto solida, non hanno dovuto strafare in quel lato. Se non è rotto, non ripararlo, giusto? Tutte le modalità di gioco preferite dai fan sono tornate e sono divertenti come sempre, ma ci sono due aggiunte: Team Defender e Kill Confirmed. In Team Defender la vostra squadra deve prendere e tenere una bandiera. E’ puro caos. In Kill Confirmed abbandonate la sicurezza del vostro accampamento, per raccogliere piastrine di riconoscimento dei vostri amici caduti e dei nemici. Il giocatore che ne avrà raccolto di più alla fine del round, vince.

Se la competitiva modalità multi-giocatore non fa per voi, potrete sempre avere una solida esperienza cooperativa.

La modalità Spec Ops è tornata. In Spec Ops voi e un vostro compagno affronterete certi livelli della campagna, fianco a fianco. C’è anche una modalità Survival – che è una modalità Horde rinnovata.

Tutto sommato, Call of Duty: Modern Warfare 3 è un’aggiunta molto gradita alla serie. Eclissa i precedenti videogiochi quasi sotto ogni aspetto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche