Come calmare i bambini che piangono per il dolore

Guide

Come calmare i bambini che piangono per il dolore

Il vostro bambino è sempre nervoso e piange sempre per dolori fisici? Ecco come riuscire a gestirlo senza perdere la calma e la pazienza

Spesso i bambini, sin da neonati, piangono e manifestano reazioni a cui i genitori, specie la mamma non riesce a comprendere adeguatamente e, sebbene si tenti di placare il continuo pianto con dondoli e carezze, gli infanti non desistono dallo smettere. Il compito del genitore non è quello di perdere la pazienza o arrabbiarsi ma, deve contenere la tensione del bambino aiutandolo a trovare le giuste mosse e strategie per superare i momenti difficili. Saper gestire un bambino non è un’impresa semplice, è vero, ma è bene non essere colti impreparati nell’affrontare il nervosismo, il dolore fisico ed emotivo che il bambino, specie da neonato, è soggetto a manifestare con frequenza assidua.

Molto spesso i bimbi accusano dolori e problemi connessi soprattutto all’apparato intestinale e digerente, problemi di meteorismo, di mal di stomaco, di nausea ma, pure stati influenzali, tosse, bronchiti, cefalee. Cadute frequenti dalla bicicletta, scontri con altri bambini durante il gioco, collusioni con oggetti o con se stessi sono tutte situazioni e cause dell’insorgenza del dolore nel bambino.

Dinanzi a ciò, come deve intervenire un genitore? Prima cosa per calmare il figlio, è bene assicurarsi di mantenere la calma, la serenità, la comprensione e la disponibilità nel prendersi cura del piccolo. Il bambino sarà capriccioso e noioso, piangerà in continuazione, ecco come fare: cercate di stargli più vicino possibile, non vi agitate e non urlategli contro, sarà peggio per voi, massaggiategli la zona dove il piccolo accusa il dolore, prendetelo in braccio, riscaldatelo, mostrategli sempre il sorriso sulle labbra, cullatelo ed accarezzatelo per qualche minuto. Se non smette di piangere dategli una caramella o comprategli un gelato o un cioccolatino, se il piccolo non ha problemi intestinali; se, invece il bambino, accusa problemi di intestino e di meteorismo, allora fategli bere una camomilla o una tisana con del miele, è un buon antidoto naturale per combattere il dolore ed il nervosismo. Cullatelo ed abbracciatelo, fategli sentire che gli siete vicini e comprensivi, prendetevi cura di lui e, se il dolore continua, portatelo dal pediatra curante per farlo visitare e comprendere le cause di questo malessere persistente.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...