Cambiano le regole delle iscrizioni a ruolo di Equitalia COMMENTA  

Cambiano le regole delle iscrizioni a ruolo di Equitalia COMMENTA  


Con il decreto semplificazioni (16/2012) sono state introdotte modifiche in materia di importi iscritti a ruolo di Equitalia. In caso di mancato pagamento della prima rata o di due rate successive, il contribuente potrà beneficiare ugualmente della dilazione relativamente alla cartella di pagamento interessata, infatti la decadenza dal diritto alla rateazione è operativa solo in caso di mancato pagamento di due rate consecutive. Altre modifiche: è possibile richiedere piani di ammortamento a rata crescente sin dalla prima richiesta di dilazione; il contribuente che rateizza ed è in regola con i pagamenti non è più considerato inadempiente e può partecipare alle gare di affidamento di concessioni e di appalti di lavori, forniture e servizi; l’istanza di rateazione blocca l’iscrizione di ipoteca su beni immobili del debitore che è possibile quando il debito supera i 20 mila euro.

Modifiche anche alle regole del pignoramento degli stipendi : il quinto si pignora solo de debiti superano i 5.000 euro; per i debiti fra 2.000 e 5.000 euro, la quota pignorabile è di un settimo dello stipendio; per i debiti fino a 2.000 euro è di un decimo. Con decorrenza dal 1° luglio 2012 l’accertamento, ruolo e riscossione di crediti tributari erariali, regionali e locali si potranno fare solo se le somme superano i 30 euro fatta eccezione al caso in cui vi siano ripetute violazioni dello stesso tributo.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*