Come cambiare e smontare la frizione auto

Motori

Come cambiare e smontare la frizione auto

Come cambiare e smontare la frizione auto
Come cambiare e smontare la frizione auto

Smontare la frizione della propria auto non è un’operazione complicata. Vediamo i passaggi fondamentali

Per cominciare la fase di smontaggio della frizione avremo bisogno di alcuni attrezzi, è meglio premunirsi di tutto e averlo a portata di mano, per usarlo al momento del bisogno. Oltre ai cacciaviti di tutti i tipi e di tutte le dimensioni, è bene munirsi anche di un buon set di chiavi inglesi. Sarà bene munirsi anche di un ponte sollevatore o di un crik, in quanto le ruote anteriori andranno rimosse. Per alcuni dei passaggi potrebbe essere necessario operare in due, in particolar modo durante le fasi finali.

Una volta tolte entrambe le ruote passiamo ad un’operazione decisamente più complessa: smontare gli ammortizzatori del veicolo. Per farlo aprite il vano motore e raggiungete il fusello porta mozzo, qui togliete i perni che lo mantengono insieme ai suoi bulloni. Conservate tutto poiché dovremo rimontare nell’esatto ordine i vari pezzi.

Dato che la sicurezza non è mai troppo è buona norma, se non obbligo staccare il motorino di avviamento, in maniera tale da non rischiare eventuali corto circuiti o scintille.

Un ‘ulteriore passo che aumenta ancora di più la nostra sicurezza è quello di staccare il cavo positivo della batteria.

Ora che non siamo più a rischio procediamo a svuotare l’olio del cambio, conservandolo in un contenitore dato che lo riutilizzeremo.

Ora è giunto il momento di operare sulla leva del cambio. Sotto di essa ci sono due perni, che la tengono in tensione con il semiasse. Rimosse tutte queste parti ci troveremo davanti al filo del cambio. Qui sarà necessario essere in due, per rimuovere disco e spingidisco. una persone opererà sul cambio del motore, l’altra sui dadi.

Facendo il procedimento al contrario e sostituendo i pezzi nuovi con quelli danneggiati saremo in grado di cambiare la frizione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche