Caminetti chiusi o aperti?

Arredamento

Caminetti chiusi o aperti?

caminetti

La scelta del caminetto migliore è da valutare attentamente. Scopri i pro e i contro dei caminetti aperti e di quelli chiusi.

I moderni caminetti sono prodotti molto tecnologici che garantiscono prestazioni elevate cercando di rinnovare l’antica tradizione della fiamma a vista. Molte persone però si chiedono se sia preferibile optare per il modello chiuso o quello aperto. Ecco la risposta.

La scelta dei caminetti

I camini stanno diventando sempre più di moda. Quelli moderni in particolar modo riescono a far combaciare sia la bellezza che la praticità. Inoltre riescono a garantire un discreto risparmio in bolletta. I camini appartenenti alla nuova generazione sono divisi in due categorie:

  • A legna oppure pellet
  • Ad acqua oppure aria

Il modello di riscaldamento nelle case italiane sta decisamente cambiando. Fino a pochi anni fa infatti si utilizzava il camino solamente come integrazione del riscaldamento normale. Ora invece il camino si sta rivelando sempre di più un’ottima alternativa ai vecchi sistemi di riscaldamento. La prima cosa a cui pensare quando si decide di comprarne uno è al suo scopo all’interno della casa.

Una volta capito questo, sarà facile cercare il modello e la marca che maggiormente risponde alle tue richieste. Questo passaggio risulta fondamentale per evitare di comprare un camino troppo potente rispetto alle reali necessità. Oppure si può incappare nel problema opposto, ovvero comprare un camino che non rispecchia i desideri richiesti.

Caminetti chiusi

I caminetti con pannello di vetro a chiusura garantiscono maggiore efficienza rispetto ai modelli aperti. Di grande importanza anche la scelta del combustibile. Il caminetto è considerato come valida soluzione eco-sostenibile e, nello stesso tempo, funzionale. A differenza dei camini aperti, i modelli chiusi con il pannello di protezione riescono a trasformare l’85% del combustibile in calore, che verrà totalmente utilizzato. I caminetti chiusi con un vetro panoramico bloccano le esalazioni di fumo e offrono la possibilità di regolare il flusso di aria permettendo il controllo del processo di combustione e l’ottimizzazione dell’utilizzo del combustibile. Un altro aspetto positivo è dato dal fatto che questo processo diminuisce notevolmente i livelli di dispersione del calore.

I caminetti con pannello vetro-ceramico diventano così una reale fonte di riscaldamento in grado di abbattere i costi. Con piccole quantità di legna si possono ottenere temperature confortevoli, tenendo conto del fatto che deve venir utilizzato legno con un alto potere energetico.

Caminetti aperti

I modelli aperti, invece, riescono a usare efficacemente solo il 20% del calore generato: il resto “si disperde nel comignolo”. Inoltre, i focolari chiusi eliminano spiacevoli esalazioni di fumo e le stufe con pannello di protezione vetro-ceramico screditano il pregiudizio “caldo di fronte, freddo dietro”. Questi caminetti sono chiaramente l’ideale per tutti coloro che vogliono anche dare un tocco di bellezza in più alla propria casa poiché hanno una funzione principalmente di decoro più che di riscaldamento.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche