Smartphone e incidenti stradali: come un camionista ha creato un tamponamento a catena

Esteri

Smartphone e incidenti stradali: come un camionista ha creato un tamponamento a catena

Adolescenti, ventenni, adulti e anziani, non esistono più categorie che non utilizzano le nuove tecnologia; la più pericolosa? Sicuramente lo smartphone. Il fatto di poter avere tutta la nostra vita, i nostri contatti lavorativi o di svago, e la vita degli altri tramite l’utilizzo dei social, tutti nelle nostre mani in qualsiasi momento ha abbassato enormemente la soglia di attenzione di ognuno di noi. Gli incidenti che possono prodursi a causa della dipendenza dal nostro cellulare posso esser lievi come una caduta dal marciapiede o l’andare a sbattere contro degli oggetti che non si sono visti ma possono esser anche più gravi: non pochi i casi di genitori che per chattare hanno perso di vista i loro bambini nel parco giochi o gli incidenti automobilistici che, negli ultimi anni, sono aumentati vertiginosamente. Esattamente di questo di tratta: incidenti automobilistici, ma in questo caso di proporzioni enormi a causa della grandezza di ciò che ha provocato l’incidente.

Parlia di un camion, e di un cnducente distratto, e di un tamponamento a catena.

Distratto alla guida, le conseguenze sono drammatiche. E’ accaduto sull’autostrada M1, nel nord di Londra, dove un uomo, autista di camion, ha pensato bene di utilizzare lo smartphone alla guida provocando un tamponamento a catena e ingenti danni. Al posto di guardare la strada, l’uomo, Razvan Rusu di 30 anni, si è distratto e ha iniziato a usare il telefonino per inviare un sms o forse per chattare su Whatsapp o navigare sui social network; ma la situazione gli è sfuggita di mano quando ha cominciato a curarsi più dello smartphone che della strada davanti a lui, senza accorgersi di un veicolo fermo sulla sua stessa corsia di marcia.

Lo scontro è stato inevitabile ed è stato interamente ripreso dalla telecamera posta all’interno del camion guidato dall’autista disattento che per questo è stato condannato a 8 mesi di carcere.

Un incidente che mostra quanto sia facile distrarsi alla guida a causa dell’improprio utilizzo del telefonino, una pratica questa ormai tristemente diffusa, e quanto siano serie le conseguenze in caso di incidente stradale. Come ovviare ai problemi che l’utilizzo dello smartphone può comportare? Il semplice divieto di utilizzo di questo apparecchio che ormai è diventato una parte fondamentale della nostra vita quotidiana sembra non esser abbastanza, neanche gli adulti ne capiscono a fondo la pericolosità. Come fare per ovviare a questo problema? Non è infatti possibile interdire gli smartphone durante le ore lavorative, bisogna quindi stimolare la coscienza collettiva a rendersi conto di quanto la propria vita e quella altrui sia più importante di un commento su un post di Facebook o un tweet che potrebbe aumentare la nostra popolarirà. La nascita dello smartphone e l’utilizzo che ne viene fatto è però ancora troppo recente ed è quindi difficile risvegliare questi sentimenti nei suoi utilizzatori, per ora non si deve far altro che sperare che automobilisti, pedoni e chiunque sia in possesso di un telefono cellulare presti più attenzione al mondo circostante, quello animato e reale, piuttosto che ala realtà vera, ma che può attendere, presente nei nostri telefoni cellulari.

https://www.youtube.com/watch?v=9iHYRnvUibM

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...