Camorra: 48 arresti tra Torre del Greco e Napoli. In manette la moglie del boss Falanga COMMENTA  

Camorra: 48 arresti tra Torre del Greco e Napoli. In manette la moglie del boss Falanga COMMENTA  

20121107-095107.jpg

Torre del Greco (Na) – I carabinieri del Comando Provinciale di Napoli hanno dato esecuzione, questa notte, a 48 ordinanze di custodia cautelare nei confronti di altrettante persone.

Leggi anche: ZeroCalcare, profilo oscurato su Facebook

Sequestrati beni per oltre 40 milioni di euro. I destinatari delle ordinanze di custodia cautelare, venti dei quali già detenuti, sono ritenuti appartenenti ai clan camorristici “Falanga”, “Di Gioia” e di un gruppo scissionista dei “Di Gioia” – tutti operanti a Torre del Greco – e del clan “Amato-Pagano” di Secondigliano.

Leggi anche: Vuole vestiti firmati, obbliga il ragazzo diciannovenne a prostituirsi

Gli arrestati sono ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione di tipo mafioso, omicidio volontario, associazione per delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti e spaccio di sostanze stupefacenti, estorsioni.

La droga arrivava ai clan dalla Spagna, attraverso la collaborazione di un gruppo criminale con base a Marsiglia, in Francia. Tra gli arrestati ci sono 12 donne, tra queste, la moglie di Giuseppe Falanga, noto boss di Torre del Greco.

L'articolo prosegue subito dopo

Le donne, come spesso accade, facevano le veci dei mariti detenuti. A dare il via alle indagini, l’omicidio del boss Gaetano di Gioia, avvenuto il 32 maggio 2009.

Leggi anche

Video Giovanni Allevi: concerto improvvisato a Napoli in Stazione Garibaldi
Napoli

Giovanni Allevi: concerto con il piano in Stazione Garibaldi a Napoli (video)

Giovanni Allevi, il pianista italiano, regala un concerto improvvisato nella Stazione Garibaldi di Napoli commuovendo i fan con la sua musica. I vari pendolari e viaggiatori che si sono trovati a Napoli alla Stazione Garibaldi saranno stati contenti di ascoltare e vedere Giovanni Allevi, che, con la sua musica, il suo piano ha incantato i viaggiatori regalando foto, selfie e scatti a tutti. Il pianista si è esibito nella stazione Garibaldi di Napoli per omaggiare la città che ha amato, riconosciuto e apprezza il suo talento. Il pianista confessa che Napoli è stata la sede di un suo concerto importante Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*