Cancellazione volo

Guide

Cancellazione volo


Quando viaggiate all’estero potete incappare in ritardi e variazioni di vario tipo causate da voi stessi o dalla compagnia aerea. Il modo migliore per prepararsi a delle circostanze inaspettate è familiarizzare prendere visione delle politiche in materia di cancellazione dei voli prima di iniziare il viaggio.

Cancellazioni da parte della linea aerea
A volte le compagnie aeree cancellano un volo a causa delle condizioni meteo o per altri motivi inaspettati. Quando accade ciò la compagnia in genere sposta i passeggeri sul volo seguente.

Il regolamento aeronautico americano non prevede rimborsi se la compagnia cancella un volo ma quella europea prevede un rimborso quando il volo vuene cancellato o parte con più di 4 ore di ritardo.

Cancellazione da parte del passeggero
Se un passeggero cambia idea e cancella la propria prenotazione deve notificare la decisione al vettore prima possibile. La maggior parte delle compagnie aeree se non ricevono con debito anticipo l’informazione applicheranno una tassa sulla cancellazione e rimborseranno solo parte del costo del biglietto (se previsto dalla tariffa).

Se prevedete di poter cancellare il volo è meglio che acquistiate un biglietto rimborsabile o un’assicurazione di viaggio.

Molte compagnie aeree vi rimborseranno il biglietto in caso di cancellazione per lutto.

Voli in overbooking
Alcune compagnie aeree fanno overbooking (vendono più posti di quelli disponibili a bordo) e devono chiedere ai passeggeri di spostarsi su un volo che parte più tardi o il giorno dopo. In questi casi vengono offerti dei buoni sconto ai passeggeri che accettano volontariamente il cambio di volo.

Se un passeggero viene spostato forzatamente la compagnia deve trovargli un altro volo a sue spese e se il ritardo supera le 4 ore deve anche pagargli una compensazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*