Cancellieri: ‘se poi dovessi essere un peso io me ne andrei”

Prima Pagina

Cancellieri: ‘se poi dovessi essere un peso io me ne andrei”

Il Ministro di Giustizia Annamaria Cancellieri continua a spiegare i motivi per le sue decisioni prese in merito alla scarcerazione di Giulia Ligresti. Stavolta si passa a un’intervista al Tg1.

“Sono serenissima e tranquilla, pronta a rispondere a qualunque domanda. Il mio è stato un intervento umanitario, mosso da un detenuto che poteva morire. Se fosse morta cosa sarebbe accaduto?”

“Non siamo tutti uguali davanti alla legge? Certo! Non ci sono detenuti di serie A e serie B. Dobbiamo lottare per migliorare il sistema carcerario, ma queste cose non aiutano.”

“Lo rifarei, certo che lo rifarei.”

“Io ho la responsabilità delle carceri e sono intervenuta con il Dap dicendo attenzione che Giulia Ligresti potrebbe compiere gesti inconsulti. State attenti.”

“Se poi dovessi essere un peso io me ne andrei.”

“Io non ho problemi né a spiegare né a non minimizzare.”

“Io ho la responsabilità dei detenuti, ho fatto oltre cento interventi per persone che ho incontrato nel corso di mie visite in carcere o i cui i familiari si sono rivolti a me anche solo tramite una e-mail.”

Attendiamo quando martedì alle 16 chiarirà la vicenda in Senato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Andrea Paolucci 2643 Articoli
Andrea Paolucci è l'autore di WUH! - Gorilla Sapiens Edizioni http://www.gorillasapiensedizioni.com/libri/wuh
Contact: