Cane che condivide la coperta con un randagio: la foto che ha commosso il web

Cane che condivide la coperta con un randagio: la foto che ha commosso il web

Animali

Cane che condivide la coperta con un randagio: la foto che ha commosso il web

cane

È successo in Brasile, ma lo scatto, postato su Facebook, è diventato subito virale e ha fatto il giro del mondo: ecco la storia commovente di questo cane

Quando si dice che ogni cane è un esempio di solidarietà… La foto pubblicata su Facebook da Suelen Schaumloeffel nelle scorse settimane sta ancora facendo il giro del mondo. Lo scatto ha commosso migliaia di persone sul web. Nella fotografia, realizzata a Ivoti, nello Stato del Rio Grande do Sul, in Brasile, si vedono due cani separati dal destino, ma uniti nell’amicizia.

Da un lato del cancello si trova Lana, una cagnolina affettuosa e simpatica che vive con la sua famiglia. Dai suoi padroni, il cane cui ha ricevuto in regalo una coperta. Dall’altro lato del cancello si trova invece un cane randagio, che vive in strada. Con cui lui Lana ha deciso di condividere il proprio dono. Ovviamente non è dato sapere se il gesto di Lana di far usare la coperta all’altro cane sia del tutto volontario. Oppure se sia stato piuttosto un gesto puramente casuale. Certo è che i due animali dormono appisolati vicini senza nessun problema.

La foto è altamente suggestiva ed è stata condivisa da oltre trentamila persone.

Nel contempo, la storia di questo bel gesto di amicizia ha conquistato i media di tutto il mondo.

Il cane è generoso per natura?

Secondo uno studio del Messerli Research Institute dell’Università di Vienna, la risposta a questa domanda sarebbe negativa. Ovvero i cani non sarebbero generosi nei confronti dei loro simili. In passato era stato osservato che i cani preferivano fare “regali” in cibo a cani “conosciuti”. In particolari a quelli con i quali si trovano a convivere, piuttosto che con simili non conosciuti. Questo era in linea con l’idea che la prosocialità rinforzasse i legami sociali fra i cani.

Proprio come accade per gli umani, però, l’essere generosi dipende dalla situazione in cui ci si trova. Inoltre a determinare il fatto di essere generosi ci sono anche le particolari condizioni mentali del soggetto e soprattutto una predisposizione del tutto personale. Proprio come fra gli umani, è probabile che ci siano cani più o meno generosi.

Il fatto che un cane preferisca premiare un altro cane conosciuto non significa necessariamente che gli animali di questa specie non siano generosi. Noi siamo convinti del contrario: crediamo infatti che i cani sappiano essere generosi in determinate circostanze.

In un altro esperimento, ad esempio, è emerso come i cani dimostrino sempre dei comportamenti sociali, a prescindere dalla difficoltà dell’esercizio, dall’eventuale scarsità di cibo, della presenza o meno di un simile a loro familiare. Rimane comunque un elemento connesso ai legami che il cane è in grado di stringere. Gli esemplari sconosciuti, infatti, sono stati premiati dagli altri simili tre volte in meno rispetto a quelli a loro conosciuti. In ogni caso, quando l’animale recepisce la presenza di un altro quadrupede, tenderà a mostrare comportamenti di cura di vario livello, anche sulla base della facilitazione sociale. Questo elemento conferma pertanto la generosità innata dell’universo canino.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche