Un cane veglia per ore un suo simile morto in strada: spesso giocavano insieme

Roma

Un cane veglia per ore un suo simile morto in strada: spesso giocavano insieme

cane

L'animale è restato per ore al fianco del suo simile morto in strada a Roma. Un pendolare racconta: "Qui ricordiamo i due che giocavano insieme"

L’immagine è subito diventata virale. Si tratta di quella che ritrae un cane meticcio mentre veglia per ore il corpo di un suo “amico” simile morto in strada, presumibilmente investito. Il fatto è successo nella città di Roma ieri, 20 settembre, lungo via Tuscolana, all’altezza dello svincolo di Rocca Priora. La scena ha incuriosito i passanti, ma soprattutto ha fatto commuovere i numerosi pendolari che ogni mattina attraversano l’arteria della Capitale.

I due cani spesso giocavano insieme

“Stavo accompagnando mia figlia a scuola, quando sono rimasto bloccato nel traffico da una lunghissima fila” ha raccontato Marco Milani, portavoce di “Equi Diritti”. Inizialmente Milani pensava si trattasse di un incidente, poi invece si è accorto della presenza del cane. L’animale si travava in mezzo alla strada, fermo ad accudire il suo amico, ucciso probabilmente da un pirata della strada.

Secondo quanto riferito da alcune persone, il cane stava vegliando il suo simile già dalle cinque di quella mattina.

“Qui tutti ricordano i due cani che giocavano spesso in strada insieme “, ha poi aggiunto Milani. Marco stesso ha deciso di pubblicare le foto della scena sui social network. Il suo desiderio era quello di evitare che venisse portato in canile, ma per fortuna è stato scoperto che il meticcio ha un padrone. A decine, nel frattempo, si erano già offerti di adottarlo. Come riferisce Il Messaggero, l’animale sarebbe poi stato portato via proprio dal suo padrone, dopo alcune ore. Il cane morto, invece, è stato trasferito alla clinica veterinaria convenzionata con il Comune di Roma.

Una veglia straziante

Il cane meticcio è dunque rimasto per ore seduto accanto al corpo del fedele compagno, ormai purtroppo privo di vita. I due animali non vivevano nella stessa casa, ma giocavano tutti i giorni insieme, così come è stato ricordato anche da alcuni abitanti della zona. Adesso è rimasto da solo a scorrazzare in quelle strade. Ma fino all’ultimo è voluto stare vicino al suo amico, senza abbandonarlo.

Nemmeno quando qualcuno ha provato ad avvicinarsi per portarlo via. C’era infatti il rischio che anche lui finisse sotto un’auto e facesse la stessa fine dell’amico. Dopo alcune ore l’animale che ha vegliato il suo piccolo amico è stato ripreso dal proprietario. Questa rimane senza dubbio una triste, seppur bellissima, storia di amicizia, che ci deve far riflettere.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche