Cani a pelo lungo: guida a come lavarli correttamente

Animali

Cani a pelo lungo: guida a come lavarli correttamente

Cani a pelo lungo: guida a come lavarli correttamente
Cani a pelo lungo: guida a come lavarli correttamente

I cani a pelo lungo sono bellissimi, ma anche un grande impegno, vediamo qui come lavare il cane a pelo lungo in modo pratico.

Quando avete visto quel musino ricoperto da una nuvoletta di pelo lungo è stato amore a prima vista e non potevate certo lasciarlo lì, ma ora che è diventato ormai parte integrante della vostra famiglia è arrivato anche il momento del primo bagnetto. Che fare? Niente panico! Queste semplici regole vi salveranno la vita.

La prima cosa che dovete procurarvi, se possedete un cane a pelo lungo, sono spezzola, pettine e uno spray scioglinodi. Spazzolare il cane ogni giorno è un’ottima abitudine, sia per prevenire la formazione dei nodi, sia per ritagliare uno spazio di tempo speciale solo per voi e il vostro amico peloso.

I cani a pelo lungo, specie se cuccioli, si sporcano in continuazione, c’è ben poco da fare. Mi raccomando però di non cadere nella tentazione di lavare il vostro amico ogni due per tre, perché questo andrebbe contro la sua salute; un compromesso accettabile è fare un bagnetto ogni quattro/sei settimane.

Tuttavia ci sono degli accorgimenti che potete adottare per allungare il più possibile i tempi tra un bagno e l’altro.

Per prima cosa, quando uscite, potete legare con degli elastici morbidi le estremità dei peli, in modo che non striscino per terra raccogliendo polvere e schifezze varie.

Un’altra cosa molto utile da avere è uno spray rinfrescante per il pelo: potete frizionarlo sul pelo, senza doverlo bagnare prima né sciacquare dopo, e togliere l’eccesso con una salvietta.

Questo sistema è davvero ottimo per le piccole pulizie quotidiane e per prevenire la formazione dei cattivi odori, inoltre ha una funzione lisciante e districante sul pelo che facilita il momento della spazzolatura.

Ora però, è il momento del bagno vero e proprio. Dovete armarvi di: shampoo e balsamo, bacinella, pettine di metallo, phon professionale, tavolo e asciugamano.

Prendete una bacinella abbastanza grande da ospitare il vostro amico peloso e metteteli nella vasca. Probabilmente farà un po’ di capricci, ma la cosa è normale, un po’ come con i bambini.

Bagnate il cane con un doccino assicurandovi che l’acqua non sia né troppo fredda né troppo calda, insaponatelo con lo shampoo e sciaquate finché non vedete l’acqua trasparente, dopodiché massaggiate il balsamo e risciaquate con cura.

Dopo aver strizzato bene coda, zampine ecc, avvolgete il cane in un asciugamano e accomodatelo sul tavolo. La potenza del phon non è affatto da sottovalutare: per un buon risultato, infatti, servirà un getto d’aria potente ma con una temperatura non troppo calda, che irriterebbe la pelle.

Asciugate dall’alto, in direzione del pelo, e comntemporaneamente pettinatelo; in questo modo realizzerete una vera e propria “messa in piega” che vi aiuterà a tenere il pelo ordinato anche nei giorni seguenti.

Assicuratevi che il pelo, la pelle e le orecchie siano perfettamente asciutti, in caso contrario ne conseguiranno cattivi odori e, soprattutto, rischio che il cane si ammali.

Una volta che questi accorgimenti entreranno nella vostra routine, non potrete fare a meno di essere felici di aver scelto di portarvi a casa quella meravigliosa palla di pelo scodinzolante…

è davvero qualcosa di impagabile.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche