Cantieri abusivi e lavoro nero in Piana degli Albanesi. Quattro denunciati COMMENTA  

Cantieri abusivi e lavoro nero in Piana degli Albanesi. Quattro denunciati COMMENTA  

Quattro persone denunciate dai Carabinieri del Comando Provinciale di Palermo per non aver rispettato le norme di prevenzione infortuni ed igiene e sicurezza sui luoghi di lavoro. L’operazione di controllo condotta dal Generale di Brigata Teo Luzi, eseguita in collaborazione con i militari del Nil, Nucleo Ispettorato del Lavoro, scaturisce dalle palesi violazioni delle  norme di sicurezza sul lavoro riscontrate da alcune riprese fotografiche aeree effettuate da un elicottero del 9^ Elinucleo di Boccadifalco che sorvolando il lago di Piana degli Albanesi, in contrada Casalotto – Cardona, ha scattato alcuni fotogrammi riprendendo il cantiere edile di una villa in costruzione su più elevazioni a poche centinaia di metri dal lago. Nel corso del controllo, i Carabinieri unitamente ai militari della Stazione di Piana degli Albanesi e Santa Cristina di Gela hanno accertato che il ponteggio non era a norma e gli operai erano privi di un regolare rapporto di lavoro così come gravissimi pregiudizi per i lavoratori ed i terzi. E’ stata interrotta l’attività lavorativa di due lavoratori in nero e si è proceduto al sequestro preventivo dell’intera area e della relativa attrezzatura di lavoro in aggiunta alla sospensione dell’attività imprenditoriale dell’impresa esecutrice dei lavori. Il Committente dei lavori P.l., 49 anni e il titolare dell’impresa edile, G.d., 54 anni sono stati deferiti in stato di libertà alla Procura di Termini Imerese mentre un impiantista, G.a., 45 anni, lavoratore autonomo ed il coordinatore dei lavori, V.m., 57 anni, sono stati denunciati dal Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro per non aver redatto il Piano Operativo di Sicurezza ed il Piano di Sicurezza e coordinamento risultavano distanti dagli obblighi previsti dal Testo unico in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro non avendo elaborato alcun documento. Infine, sono state emesse numerose multe per un valore complessivo di settantamila euro.

Leggi anche

About Giordano Schillaci 172 Articoli
Studente universitario. Appassionato d'informatica e di musica. Le mie attitudini sono: attendere, riflettere ed imparare.
Contact:

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*