Cantine Aperte a San Martino: ecco dove a Napoli

Napoli

Cantine Aperte a San Martino: ecco dove a Napoli

movimento turismo vino Campania
movimento turismo vino Campania

Per l’evento Cantine Aperte del “Movimento turismo vino” in tutta la Campania si potranno vivere esperienze esclusive legate al rosso nettare

A Napoli in particolare, diverse cantine della provincia sono pronte ad aprire i battenti per la nuova edizione, dal 14 al 15 novembre, legata a San Martino.

Movimento Turismo Vino” è uno di quei marchi, nell’organizzazione di eventi, sempre riconoscibili. Un’associazione di oltre 1000 cantine scelte su scala nazionale non soltanto tra le migliori (del resto per queste cose, in Italia, come si sa, sulla qualità non si transige mai) ma tra le più attente a diffondere il prodotto legandolo al territorio ed al pubblico, che da anni promuove eventi di sensibilizzazione alla conoscenza del vino e a tutta la preparazione e produzione che c’è dietro, vista come impresa che fa utile rispettando il territorio ed investendo su di esso. Ovviamente la Campania e Napoli non potevano mancare: sono 2 le aziende della provincia nel circuito del Movimento.

GLI EVENTI – Da segnalare, in questo “Cantine Aperte”, ciò che faranno la Sibilla di Bacoli e “Tommasone vini” di Lacco Ameno, il tutto per posti limitati (si consiglia la prenotazione sui siti ufficiali)

A Bacoli, “la Sibilla”, azienda vinicola ormai specializzata nell’accoglienza in occasioni del genere, il programma prevede: domenica 15 novembre 2015, a partire dalle ore 10.30, appuntamento in cantina per passeggiare nel cuore dei Campi Flegrei, tra storici vitigni e orti con ecotipi di stagione.

Durante la passeggiata si avrà la possibilità di godere della splendida vista sui porti di Cuma e Miseno, ma anche di gustare una “merenda contadina” preparata appositamente. Alle ore 12, degustazione guidata del Marsiliano, vino sperimentale di uvaggi autoctoni dei Campi Flegrei, in tre versioni: mosto appena spillato, giovane di due anni e adulto di cinque anni. Alle ore 13 pausa pranzo con menù a base di pietanze tipiche, in abbinamento con Falanghina e piedirosso Campi Flegrei.

Sempre di domenica, “Tommasone Vini” prevede una giornata in cantina per i suoi ospiti, per ascoltare, tra varie degustazioni dei vini migliori e più freschi (tutti del 2014, tranne il Pithecusa Rosso del 2012) dell’azienda, la storia dell’ultima vendemmia, si cui si festeggerà per l’occasione la chiusura anticipata

Leggi anche

Modestino Picariello 708 Articoli
Giornalista e insegnante, amo poter raccontare la realtà in maniera chiara e semplice. Il più grande potere è nella conoscenza
Contact: Google+