Carabiniere ubriaco su scooter non assicurato investe e uccide pensionato

Genova

Carabiniere ubriaco su scooter non assicurato investe e uccide pensionato

Alla guida con troppo alcol in corpo, un carabiniere ha investito e ucciso un pensionato. E’ accaduto sabato pomeriggio nel centro di Genova dove Nicolino Squillaci, pensionato 78enne, è stato investito dal militare dell’Arma mentre attraversava la strada ed è morto in serata. Il carabiniere 46enne Fulvio b. era alla guida di uno scooter risultato non assicurato e, dopo l’incidente, le forze dell’ordine hanno accertato che stava in piedi a malapena. I test effettuati poche ore dopo in ospedale hanno confermato che il tasso di alcol nel sangue era, nonostante fossero trascorse diverse ore dall’incidente, di oltre 2 g/l. Il carabiniere, sposato e con tre figli piccoli è ora accusato di omicidio colposo e di rifiuto a sottoporsi all’alcol test.

Dopo essere stato sedato per aver dato in escandescenze e aver trascorso una notte in osservazione in ospedale per medicare la ferita al mento, il carabiniere è stato dimesso e condotto in caserma per essere ascoltato dai suoi superiori.

Il comando lo ha descritto come un ufficiale di grande esperienza e con un passato al nucleo radiomobile e operativo, prima di diventare carabiniere di quartiere nel centro di Genova. Nonostante l’uomo avesse avuto alcuni problemi personali, non erano mancati nell’ultimo periodo suoi gesti di solidarietà. Il carabiniere non è stato arrestato: il pm Cristiana Buttiglione ha infatti negato l’arresto chiesto dalla municipale poichè non è fuggito dal luogo dell’incidente.

Le indagini, coordinate dall’ispettore Luciano Angeleri e dal comandante Igor Aloi, proseguono. In queste ore la municipale sta visionando le immagini di alcune telecamere per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente mortale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche