Caratteristiche del Pinot nero COMMENTA  

Caratteristiche del Pinot nero COMMENTA  

Il Pinot nero è un’uva piuttosto bizzarra, ed anche abbastanza difficile da coltivare e da vinificare. Nonostante tutto, essa deve avere un agronomo, od enologo esperto, che possa prendersi al meglio cura di essa.

Il Pinot nero è molto antica come uva, probabilmente, la sua terra d’origine è la Borgogna. Si dice che i grappoli fossero presenti e coltivati in tale regione francese prima dell’invasione dei romani.

Il nome Pinot deriva dalla forma dei vari chicchi, rendendo il grappolo molto compatto e serrato, tanto da ricordare una prugna. L’acidità è una composizione molto importante per questo tipo di vino e deve essere conservata il più possibile, al fine di non compromettere l’equilibrio della bevanda.

Per tale motivo, si consiglia di coltivare il Pinot nero in zone molto fresche ed areate. Non è un vino adatto ad ambienti a clima caldo, in quanto l’uva da cui deriva, tenderebbe a maturare troppo in fretta, sviluppando così aromi ordinari.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*