Carmen Lasorella: che fine ha fatto la giornalista Rai

Gossip e TV

Carmen Lasorella: che fine ha fatto la giornalista Rai

Carmen Lasorella ha dichiarato al Corriere della Sera che viene pagata dalla Rai 205.000 euro all’anno per non fare nulla, all’interno di un ufficio tecnico.

La giornalista, attiva sia sul fronte degli esteri che nei programmi giornalistici durante gli anni 80/90, ha portato in tribunale l’azienda della Tv di stato con l’accusa di declassamento professionale, e ha vinto la causa.

Dovrà essere reinserita a seconda della sua esperienza e del suo inquadramento professionale: la Lasorella sostiene che dal 2014, con la chiusura della società Rainet di cui era presidente, sia stata lasciata per 3 anni senza un ruolo preciso e collocata in un ufficio tecnico, senza preoccuparsi di darle a carico nessun ruolo, ma soprattutto senza toglierle lo stipendio. La frustrazione ha preso il sopravvento e la giornalista decise di fare causa all’azienda, che preferiva assumere giornalisti esterni e non sfruttare le conoscenze dei veterani.

La carriera

La giornalista era stata reporter di politica estera e aveva condotto molti programmi di approfondimento serali come TG2Dossier, Contro l’Aids, Per l’Europa, Cliché, La sfida di Hong Kong, I laghi del sangue, Il sogno di Abramo, PrimaDonna, Visite a domicilio.

Avrà diritto anche ad un risarcimento per l’emarginazione subita, e verranno ripristinati alcuni suoi programmi di approfondimento e di società.

La giornalista è infatti laureata in Giurisprudenza con tesi sul diritto dell’informazione all’Università La Sapienza di Roma, e ha iniziato a lavorare per il Globo, poi per Radiocor e Ansa. Dopo 8 anni di praticantato e collaborazioni per le rubriche economiche, è stata assunta nel 1987 in Rai occupandosi di politica estera e conduzione del Tg2.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche