Cartier Bresson, scatti rubati in Urss a Genova COMMENTA  

Cartier Bresson, scatti rubati in Urss a Genova COMMENTA  

Alla Loggia deli Abati, presso Palazzo Ducale a Genova, è possibile visitare la mostra fotografica “Henri Cartier-Bresson. Russia”: dove sono raccolte una quarantina immagini, rimaste finora inedite in Italia, che Cartier-Bresson è riuscito a scattare durante i suoi viaggi in Russia.

Cartier Bresson è stato infatti il primo fotografo occidentale autorizzato a scattare immagini in _Unione Sovietica dopo la Seconda Guerra Mondiale.
Nel 1954, grazie al supporto di un interprete, Cartier Bresson si recò per la prima volta in URSS per immortalare gli aspetti della vita quotidiana. Vi fece ritorno 19 anni dopo, in piena Guerra Fredda, e continuò a documentare fotografando Mosca, la Repubblica Federale Russa, l’Estonia, le repubbliche caucasiche e l’Asia centrale.

www.henricartierbresson.org
www.magnumphotos.com

“Henri Cartier-Bresson. Russia”
fino al 14-2-2010
Genova, Palazzo Ducale, nella Loggia degli Abati.

Prezzi
€ 5,00 intero
€ 4,00 ridotto
€ 3,00 scuole
€ 9,00 Biglietto cumulativo con la mostra “Otto Hofmann.

La poetica del Bauhaus”

Orario
da martedì a domenica 9-19
lunedì chiuso

Leggi anche

Robofriend
Genova

I robot del Salone Orientamenti

Si è svolta la settimana scorsa il Salone Orientamenti, la più importante iniziativa a livello regionale riguardo le opportunità formative e lavorative sul territorio, organizzato dalla Regione in collaborazione l'Università Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*