Case abbandonate: ecco come acquistarle

Casa

Case abbandonate: ecco come acquistarle

Casa abbandonata
Una casa abbandonata nel bosco

Le case abbandonate: edifici affascinanti di cui fa sempre gola l’acquisto nonostante la crisi economica. Procedure ed eccezioni burocratiche del caso da prendere in considerazione.

Le procedure

Casa suggestiva

Case abbandonate: esercitano da sempre un grande fascino, oltretutto il settore della vendita degli immobili non sembra conoscere una grossa crisi. L’inconveniente è semmai quando chi vuole acquistare una casa abbandonata, non ha molte informazioni in proprio possesso e non è a conoscenza del tipo di lavori di restauro che è necessario far effettuare, per rendere nuovamente vivibile e sicura l’abitazione. Ci vuole determinazione per affrontare le procedure d’acquisto, ma anche un pizzico di fortuna.

Burocrazia

Innanzitutto si deve scoprire chi è il proprietario della casa che si desidera comprare – proprietario che in genere è un privato, molto più raramente lo Stato – e contattarlo: ci si reca presso l’ufficio del catasto con l’indirizzo e il numero civico della casa e si chiede un colloquio con un impiegato, il quale darà le informazioni richieste che ha a disposizione relativamente all’abitazione da acquistare – riguardo al terreno, alla casa stessa e la proprietà -; in seguito si verificano tali informazioni presso l’ufficio dei registri immobiliari e, se sono confermate, si contatta il proprietario dell’immobile.

A questo punto gli si propone l’offerta di denaro, ma poiché spesso è necessario convincerlo a vendere – perchè magari pensa di lasciare l’edificio in eredità -, gli si fa notare che di un edificio “in tale stato” non saprebbe che farsene. Se egli ancora non cede, gli si può proporre di affittare la casa con spese di ristrutturazione a proprio carico: questo sarebbe il vantaggio per l’affittuario, anche se proprio continua non voler vendere.

Denaro

Nel caso invece si venga a sapere che l’intestatario della casa abbandonata che interessa, è defunto, ci si reca all’ufficio anagrafe per informarsi se esista una dichiarazione di successione, in modo da diventare legittimi eredi dell’immobile; ma se un erede non c’è già, bisogna rivolgersi allo Stato per rintracciare i parenti più stretti dell’intestatario stesso passato a miglior vita e si può provare ad informarsi se abbiano intenzione di rinunciare alla casa. Insomma, se si vogliono acquistare case abbandonate, si deve avere a che fare con la burocrazia ed eventuali, noiose lungaggini, perciò bisogna armarsi di pazienza.

Se tali case abbandonate sono di proprietà del Comune, ci si rivolge al Consiglio Comunale, che però potrebbe rifiutare di vendere esattamente come farebbe un privato, poichè viene registrato nello stesso modo. Se così avviene, si può sempre decidere di lasciar perdere l’idea (il sogno?) dell’acquisto, anche perchè i prezzi non saranno vantaggiosi. Inoltre se si tratta di immobili che fanno parte del demanio comunale – come cimiteri e mercati – o si presentano problemi legati alla posizione del terreno, l’acquisto non sarà proprio possibile.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

giugno
Casa

Quali fiori piantare a Giugno

24 giugno 2017 di Notizie

A giugno possono essere piantate molte varietà di fiori. Tra le più belle e colorate troviamo il girasole, la zinnia e il cosmo, perfette per i giardini.

Loading...