Caso Cucchi: incidente probatorio concluso, giustizia per stefano COMMENTA  

Caso Cucchi: incidente probatorio concluso, giustizia per stefano COMMENTA  

Caso Cucchi
Caso Cucchi, incidente probatorio concluso. Giustizia per Stefano

Il caso “Cucchi” è giunto a una svolta: l’incidente probatorio si è concluso e si procede verso un processo per omicidio.

Uno dei casi più controversi degli ultimi anni è quello di Stefano Cucchi. Dopo un’odissea che dura oramai da 7 anni, la dura battaglia legale condotta da Ilaria Cucchi (sorella del geometra romano che perse la vita il 22 ottobre del 2009) sembra sia giunta a una svolta. L’incidente probatorio nell’ambito dell’inchiesta bis ha stabilito, tramite perizia, che la morte è stata causata dai traumi provocati dalle percosse subite. Una conclusione che sovverte l’ipotesi della difesa, ovvero che la morte di Cucchi sarebbe sopraggiunta a seguito di epilessia. Evidente la soddisfazione del legale della famiglia, Fabio Anselmo, secondo il quale ora si procederà quasi certamente verso un processo per omicidio.

Decisamente insoddisfatti i legali della difesa, che ritengono l’ipotesi di morte per epilessia come la più plausibile.  L’avvocato Antonella De Benedictis (difensore di uno dei carabinieri iscritti nel registro degli indagati) ha dichiarato che “l’epilessia improvvisa sarebbe suffragata da elementi clinici oggettivi e validi scientificamente.

Cucchi aveva un tasso glicemico estremamente basso e un indice di massa corporea pari a 14, un livello paragonabile ai prigionieri di Auschwitz. Ciò mi fa pensare che si stia cercando un colpevole a tutti i costi”.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*