Caso Milan-Fuentes, i rossoneri smentiscono qualsiasi relazione con il medico indagato per doping COMMENTA  

Caso Milan-Fuentes, i rossoneri smentiscono qualsiasi relazione con il medico indagato per doping COMMENTA  

«L’A.C. Milan non ha mai avuto direttamente o indirettamente contatti di alcuna natura con il dott. Eufemiano Fuentes. Qualsiasi riferimento alle attività del dott. Fuentes con la società è dunque ad evidenza frutto di equivoco interpretativo o di errore. L’A.C. Milan agirà nelle sedi competenti nei confronti di chiunque affermi, prospetti o insinui fatti in termini diversi da quelli sopra precisati».


Con questo comunicato stampa, pubblicato ieri dalla società rossonera, il Milan prende decisamente le distanze dal medico indagato per doping, Eufemiano Fuentes.

IL caso era nato inseguito ad un articolo del giornale spagnolo El Periodico, nel quale veniva pubblicata la foto di un appunto scritto a mano proprio da Fuentes. Nell’appunto, che si riferisce all’anno 2005, si vedono scritte le parole “Rsoc”(che starebbe quasi sicuramente per Real Sociedad), “Alfredo” e “Milan”. Accanto a quest’ultima parola è stato scritto, come se fosse un ordine di farmaci, il termine “IG”, che corrisponderebbe all’ IGF-1, un ormone della crescita vietato dalla normativa antidoping che ha l’effetto di migliorare le prestazioni sportive e non è rilevabile dalle analisi.


Ad ogni modo, né la procura spagnola, né quella italiana hanno aperto procedimenti giudiziari per approfondire i possibili legami tra Milan e Fuentes.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*