Castellammare: sequestrate venti tonnellate di cannabis COMMENTA  

Castellammare: sequestrate venti tonnellate di cannabis COMMENTA  

cannabis

L’uso e detenzione di sostanze stupefacenti, ormai è un fenomeno più o meno radicato nelle varie regioni italiane, ma uno dei contesti nei quali è stato riscontrato dagli uomini delle forze dell’ordine, in cui si verifica un uso o abuso smodato di droghe è nei comuni di Castellammare di Stabia, Gragnano, Lettere e Casola di Napoli.
Molto diffuso è la coltivazione di cannabis a scopo di spaccio, infatti a seguito di un’operazione condotta dai carabinieri, nei giorni scorsi è stata trovata una vasta area del Faito nella quale i contadini avevano una vera e propria piantagione di marijuana.
La coltivazione di queste piante sta ad indicare che la sostanza viene molto richiesta e nello stesso tempo il guadagno è assicurato e molto elevato.
Negli scorsi giorni il capitano dei carabinieri Giuseppe Mazzullo ed il tenente Andrea Minella, hanno trovato 70 piante, di altezza che variava tra i 2,5 e i 3,5 metri. La droga, del peso complessivo di 150 chilogrammi, è stata distrutta.

Foto bycivisonline.it

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*