Catania: e se fosse Campagnolo il dopo-Andujar?

Calcio

Catania: e se fosse Campagnolo il dopo-Andujar?

Forse sarebbe stato meglio dirsi addio in estate, quando il rapporto era già logorato e le offerte non mancavano. Ora invece il Catania e Mariano Andujar hanno poche settimane per controfirmare un divorzio già sancito dai fatti ma il rischio è che il cerino rimanga in mano all’a.d. rossazzurro Lo Monaco, abitualmente impeccabile sul mercato. La certezza è che alla ripresa del campionato il Catania avrà un nuovo portiere. In rosa, poi la maglia da titolare l’assegnerà Montella. Magari non già dalla trasferta di Bologna, quando i pali dovrebbero essere difesi da Andrea Campagnolo, preferito all’eterna promessa Kosicky, ma forse a partire dalla penultima di andata, la domenica successiva al Massimino contro la Roma, peraltro la società in cui Campagnolo è cresciuto. Alla base del burrascoso divorzio un acceso diverbio proprio tra Lo Monaco ed Andujar nell’immediata vigilia del via delle vacanze natalizie, ma i prodromi si erano registrati già nell’intervallo della partita di Parma quando, nonostante la poderosa rimonta compiuta dalla squadra nella ripresa, durante la pausa era successo qualcosa di spiacevole.

Andujar da tempo non era contento di rimanere con noi: ritiene di meritare piazze più blasonate.

La cessione è inevitabile: noi vogliamo solo giocatori motivati”. Queste le parole conciliatrici del presidente Pulvirenti, ma il pasticcio resta visto che Andujar è un separato in casa e che i contatti avuti con la Grecia, in particolare l’Olympiacos, non hanno ancora portato nulla di concreto. Da qui un approccio del Catania con il Malaga, ma l’estremo difensore della nazionale argentina al momento non entusiasma gli spagnoli dello sceicco del Qatar Al-Thani, proprietario del club andaluso. Dall’altra parte, anche se la classifica non presenta particolari urgenze, Lo Monaco dovrà cercare un sostituto all’altezza nel giro di venti giorni: sta perdendo via via credibilità la pista Curci, diretto verso Lecce, così come non decolla la trattativa con l’altro argentino, Gabbarini dell’Independiente mentre non convince appieno il bresciano Arcari. Per questo Campagnolo sa di giocarsi domenica a Bologna una chance forse irripetibile per la propria carriera. Grazie ad Andujar e Lo Monaco.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche