Catania, Librino: sarà demolito “il Palazzo di Cemento”

Catania

Catania, Librino: sarà demolito “il Palazzo di Cemento”

Estrema periferia. A Librino, periferia di Catania, in viale Moncada 3, da 20 anni, il Palazzo di Cemento, è l’edificio simbolo del degrado sociale e culturale di un’intera citta. Palazzone occupato da abusivi, covo di spacciatori, e deliquenti che ne hanno fatto il centro di numerose attività illecite. L’edificio è privo di energia elettrica, scarichi fognari e acqua corrente. I muri sono quasi tutti divelti, le porte che separano ciascun appartamento sono fatte di compensato finissimo. Eppure, al Palazzo di Cemento, c’è ancora chi si sottrae alla deliquenza imperante. Sono tante le famiglie che convivono onestamente tra pusher e rapinatori. Una storia lunga un ventennio, tra blitz antidrogha e nuove occupazioni.
Demolizione. Per gli inquilini si prevede, però, uno sgombero definitivo. Prossima la demolizione dell’edificio. Gli abitanti del “Palazzo” da una decina di giorni presidiano P.zza Duomo in cerca di una soluzione con il Comune. Soprattutto per quelle famiglie (oneste) che non possono permettersi di lasciare l’edificio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...