Catania: Lo Monaco perde Lopez e... la macchina - Notizie.it

Catania: Lo Monaco perde Lopez e… la macchina

Calcio

Catania: Lo Monaco perde Lopez e… la macchina

Vendere un attaccante e, all’uscita, ritrovarsi senza la propria auto. E’ quanto successo a Pietro Lo Monaco, il ditirambico plenipotenziario del Catania che, in trasferta a Milano per più di un motivo, dall’assemblea di Lega alla cerimonia del Gran Galà del calcio italiano organizzata dall’Aic fino alla trattativa Lopez-Milan, ha pagato caro una distrazione nel pomeriggio di lunedì. Lo Monaco infatti aveva parcheggiato la sua vettura presso gli uffici della Lega di Via Rosellini nello spazio riservato ai portatori di handicap: inevitabile, quindi, la sorpresina all’uscita dall’assemblea quando il dirigente napoletano ha trovato il posto macchina desolatamente vuoto. La sua vettura infatti era stata portata via dal carro attrezzi: peccato che al suo interno ci fossero i moduli necessari per completare le ultime operazioni di mercato di gennaio.

Che sia questo il motivo del rinvio della chiusura dell’affare-Lopez? Scherzi a parte, la speranza, che è poi quasi una certezza, è che Lo Monaco abbia davvero peccato solo di distrazione e che alla base del gesto non ci sia quel sentirsi immuni da ogni divieto, un male che spesso e volentieri contagia chi vive nel mondo del calcio.

Sgradevole anche la rabbia con cui Lo Monaco ha “bacchettato” in serata Sky, “colpevole” solo di riportare la notizia. Tutto è finito bene, comunque: Lo Monaco ha recuperato la sua vettura con i fondamentali moduli ed il mercato rosso azzurro si appresta a vivere il decisivo rush finale. Lopez è ormai un giocatore del Milan e non da oggi, come ha dichiarato lo stesso ad etneo rivelando l’esistenza di un contratto già firmato tra l’argentino ed i rossoneri. Ma sarà davvero così o il Catania è semplicemente l’asse delle minacce esercitata dal Milan sul Manchester City, rimasto ormai con il cerino acceso sul fronte Tevez.

Maxi o non Maxi Montella potrà comunque presto abbracciare un nuovo attaccante, necessario per guarire dal mal di gol: il nome caldo rimane quello dell’argentino Denis Stracqualursi, tutt’altro che convincente all’Everton ma pupillo di Lo Monaco ma attenzione alla pista Gil, punta brasiliana del Saint Etienne. Ancora incertezza invece quanto al portiere: le trattative per i giovani Frison e Perin non decollano ed alla fine, come anticipato due settimane fa da Notizie.it, l’erede di Andujar potrebbe essere proprio Campagnolo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche