Catania-Roma: le probabili formazioni COMMENTA  

Catania-Roma: le probabili formazioni COMMENTA  

Catania-Roma non è mai una partita normale né forse mai lo sarà, a prescindere che si giochi al Cibali oggi Massimino o all’Olimpico. Dalla sfida del a quelle più recenti, il famoso 7-0 giallorosso del 19 novembre 2006 con la polemica che ne seguì dopo le amichevoli strette di mano di Spalletti agli avversari a quell’1-1 in Sicilia datato 18 maggio 2008 che valse una salvezza soffertissima per la squadra di Zenga ma sopratutto la fine del sogno-scudetto cullato da Spalletti. Oggi a tutti questi ricorsi storici si aggiungerà la strana storia dalle panchine: di fronte si troveranno i due allenatori più giovani del campionato e per Montella, cui la nuova società giallorossa non ha dato fiducia dopo la scorsa stagione, affronterà la Roma per la prima volta da avversario. Ce n’è abbastanza insomma per immaginare una partita spettacolare o comunque più incerta di quanto ci si possa aspettare dal momento che i due tecnici in questione hanno idee di calcio non particolarmente dissimili.


Ad entrambi piace attaccare piuttosto che speculare e se l’asturiano ha appreso solo di recente alcuni segreti del calcio italiano, abbassando qualche volta i terzini ed alzando qualche pallone in più, Montella cavalca il sogno di un centrocampo tutta tecnica ed inventiva. Una soluzione che ha pagato eccome contro le medio-piccole, finite quasi tutte a gambe all’aria di fronte alla cifra tecnica dei rossazzurri, ma che ha spesso mostrato l’altro lato della medaglia contro le grandi. Basti pensare ai cinque gol presi a Milano. Insomma quando c’è da interdire la mediana catanese va giocoforza in difficoltà ed allora è facile pensare ad una partita di sofferenza contro la Roma concreta e solida delle ultime settimane. Anche perché il Catania visto domenica a Bologna nella peggior prestazione stagionale è parso anche piuttosto giù dal punto di vista fisico: colpa forse del lavoro svolto a Malta ma contro la sua ex squadra Montella non vuole sentire ragioni. Serve una prestazione di sostanza accompagnata se possibile da qualche punto ed allora ecco arrivare la sorpresa: e che sorpresa visto che il tecnico rossazzurro sembra deciso a cambiare atteggiamento tattico abiurando per un giorno la difesa a tre per schierarsi a specchio, un 4-3-3 volto a non concedere la superiorità numerica in difesa alla Roma ma al contempo a non sguarnire una fase offensiva ultimamente un po’ improvvisata.


Luis Enrique invece medita il rilancio del “pupillo” Borini, positivo in Coppa Italia, al posto di Bojan, che viceversa non riesce ad incidere quando parte dall’inizio.

Recupera De Rossi: il centrocampista ha smaltito i fastidi all’adduttore ed è partito per la Sicilia pronto a guidare i compagni verso la quarta vittoria consecutiva.

L'articolo prosegue subito dopo

Che potrebbe essere l’ultima con il contratto vecchio… Probabili formazioni. Catania: Campagnolo; Potenza, Legrottaglie, Spolli, P. Alvarez; Izco, Almiron, Lodi; Barrientos, Lopez, Gomez. Roma: Stekelenburg; Taddei, Juan, Heinze, Josè Angel; Gago, De Rossi, Pjanic; Totti; Borini, Lamela.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*