Catania, torna il pedaggio per la sosta notturna al centro storico, e la novità dei MovidaBus COMMENTA  

Catania, torna il pedaggio per la sosta notturna al centro storico, e la novità dei MovidaBus COMMENTA  

A Catania ritorna la sosta notturna a pagamento nella zona del centro storico, ed infuria la polemica tra gli esercenti e la classe politica, rea di affossare l’economia catanese con provvedimenti che scoraggiano i consumatori a frequentare la movida nel centro storico catanese, preferendo mete alternative come i litorali della costa etnea.

Tra le tante critiche c’è anche la meritoria iniziativa dei MovidaBus che consentirà di decongestionare il traffico nelle strade che circondano il comprensorio del centro storico.

A tal proposito è intervenuto il consigliere della terza circoscrizione, Nasca, che ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito, al sito CataniaToday:

“È vergognoso che debba essere sempre il cittadino a pagare per le mancanze della politica , obbligare il cittadino a pagare le strisce blu notturne è quasi vessatorio.

Piuttosto si sarebbe potuto stabilire un piano di azione e di cooperazione tra amministrazione e forze dell’ordine per affrontare e risolvere in maniera differente il problema, considerando oltretutto che la soluzione attuata è già stata “sperimentata” creando soltanto lamentele e disagi da parte dei cittadini”.