C’è sempre un perché: Sicilia e Cina si uniscono per una pellicola d’eccezione COMMENTA  

C’è sempre un perché: Sicilia e Cina si uniscono per una pellicola d’eccezione COMMENTA  


C’è sempre un perché: Sicilia e Cina si uniscono per una pellicola d’eccezione
Maria Grazia Cucinotta produrrà la nuova collaborazione fra la Regione e la Repubblica Popolare di Pechino e ne sarà anche la star

50 e 50 per Cina e Sicilia. Come la trama, metà cinese e metà siciliana. Ciak dell’amicizia tra la nostra Regione e la Repubblica Popolare di Pechino: a fare da ambasciata la succursale catanese di Palazzo d’Orleans. Il trait d’union invece è l’attrice messinese Maria Grazia Cucinotta, icona siciliana per i cinefili d’Oriente.


Partono a gennaio le nuove riprese del film C’è sempre un perchè, una coproduzione Cina Sicilia voluta dall’associazione Sicilia Turismo e Cinema e le case di produzione Seven Dreams Production di Maria Grazia Cucinotta insieme con l’asiatica Ciwen Film e Tv Production e Co.


Il primo ciak sarà nella terra di Mao. Previsto per marzo, invece, il trasferimento nella regione a tre punte. Il tutto in tempi brevissimi visto che il lungometraggio verrà poi proiettato in Cina a ottobre mentre in Italia raggiungerà i cinema soltanto nel 2013.


Il cast sarà composto da Maria Grazia Cucinotta protagonista e produttrice di C’è sempre un perché e dalla rivelazione cinematografia cinese Wang Bo Chieh.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*