Cena di Renzi con Obama e Benigni alla Casa Bianca

Cena di Renzi con Obama e Benigni alla Casa Bianca

News

Cena di Renzi con Obama e Benigni alla Casa Bianca

Il presidente degli States Obama e il premier Renzi.
Il presidente degli States Obama e il premier Renzi.

Il premier Renzi e la sua delegazione si sono intrattenuti in una cena con il Presidente Obama e con la candidata Hillary Clinton.

Matteo Renzi è volato alla volta degli United State of America nella giornata di martedì 18 Ottobre. L’agenda del premier ha previsto una cena di Stato con il presidente uscente Barack Obama.

Il viaggio del Presidente del Consiglio ha avuto anche come obiettivo l’instaurazione di rapporti diplomatici con la possibile nuova amministrazione della candidata Hillary Clinton.

Il premier già in passato aveva reso nota la sua preferenza per Hillary, attirandosi tra l’altro non poche critiche in quanto la Clinton sembrava in netto svantaggio rispetto al suo rivale Trump.

Ad oggi Hillary appare in vantaggio nei sondaggi e Renzi, dopo la cena con Obama, ha raggiunto la Clinton, accompagnato da una delegazione molto prestigiosa.

La delegazione italiana di Renzi

Al seguito del premier infatti sono stati presenti il premio Oscar per “La vita è bellaRoberto Benigni, lo stilista Giorgio Armani e il magistrato Raffaele Cantone.

Oltre questi si sono presentati anche la sindaca di Lampedusa Giusi Nicolini, la direttrice del CERN Fabiola Gianotti, la curatrice del Dipartimento di Architettura del MoMa Paola Antonelli e la campionessa paraolimpica Beatrice Vito.

Il menù della Casa Bianca

Il menù è stato parecchio acclamato, soprattutto per la sua somiglianza alla cucina italiana. Il piatto forte sono stati gli agnolotti di patate dolci con burro e salvia e le braciole di manzo, il tutto accompagnato dalle verdure dell’orto del Presidente. Il loro alloggio è stato una tenda nel prato sud della White House, location ideale per la stagione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche