Centralia, la città dove l’inferno emerge in superficie

Viaggi

Centralia, la città dove l’inferno emerge in superficie

centralia
L'inferno non è più nella selva oscura: si trova a Centralia.

Negli USA si trova un luogo che va a fuoco da 50 anni: Centralia

In Pennsylvania si trova un paesino chiamato con il poco azzeccato nome di Centralia. Questo luogo infatti è quasi completamente abbandonato. Ha solo 10 abitanti, la maggior parte dei quali ultrasettantenni, e non ha nemmeno un negozio o un codice di avviamento postale. Ma non è semplicemente una delle tante città abbandonate in America. Centralia ha una particolarità: è costruita su un incendio inestinto che dura da cinquant’anni.centralia

L’incendio che divora il paese ha ormai un raggio di 1,5 km. Le strade sono tutte spaccate da enormi crepe e nel terreno si aprono voragini da cui fuoriesce fumo, dando a questa città un atmosfera post apocalittica. Negli anni sessanta Centralia, costruita in una zona piena di carbone, contava 1100 abitanti. Alla fine del 1962 però, per motivi ancora oggi ignoti, scoppiò un incendio. Questo si sviluppò proprio vicino a una miniera di antracite, materiale ricco di carbone, difficile da incendiare e impossibile da spegnere una volta acceso.

centralia

Il fuoco, non venendo ostacolato, passò presto a sfruttare come carburante il minerale presente nel sottosuolo della città. Questo fu l’inizio dell’inferno per Centralia. Via via la città si svuotò, fino a rimanere lo scheletro di se stessa. Ora è abitata solo da anziani complottisti. Questi sostengono che il governo voglia cacciarli solo per appropriarsi finalmente della miniera di antracite.

centralia

In realtà però rimanere in questa città fantasma è pericoloso. La temperatura del terreno vicino all’incendio è di 1000 gradi e oltre a essere sottoposti costantemente alle emanazioni di monossido di carbonio, gli abitanti hanno sempre il rischio che si apra improvvisamente un buco sotto i loro piedi. Questo successe ad esempio in un famoso incidente nel 1981, quando la città era ancora parzialmente abitata. Il giorno di San Valentino un ragazzino venne inghiottito da una voragine apertasi nel giardino di sua nonna. Rischiò la vita, ma riuscì ad aggrapparsi ad una radice presente nel terreno e a chiamare aiuto.

centralia

Oggi Centralia è meta turistica per gli amanti del genere creepy. Ad attirarli è la sua misteriosa storia e lo scenario desolato che la fa sembrare il set del film Silent hill o del telefilm The walking dead. Ogni giorno centinaia di persone che visitano la città lasciano graffiti sulle strade costellate da enormi crepe regalando a Centralia un aspetto ancora più abbandonato.

centralia

 

1 / 5
1 / 5
centralia
centralia
centralia
centralia
centralia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...