Centrifugati per colite: quali scegliere

Salute

Centrifugati per colite: quali scegliere

colite

I centrifugati sono la vostra passione ma soffrite di colite? No problem, assumeteli a volontà! I centrifugati vi aiuteranno a risolvere il vostro disturbo.

Frutta e verdura fresche sono delle prelibatezze, e non solo per i salutisti. In particolare i centrifugati sono la soluzione migliore per assumere vitamine diverse in un solo pasto. Purtroppo chi soffre di colite non vuole rischiare di abusare e limita l’uso dei centrifugati. In realtà la centrifuga, eliminando le fibre e lasciando solo il succo degli alimenti, è perfetta anche per chi ha questo disturbo. L’altro vantaggio è che si riesce ad estrarre succo anche da alimenti che non si possono spremere, come mele, pere, sedano e carote.

Se la colite è frutto di un’infiammazione all’apparato digerente, i centrifugati sono un toccasana. Infatti i succhi di frutta e verdura freschi aiutano a sfiammare l’apparato gastrointestinale. Una volta sfiammata la mucosa, potrete anche tornare ad assumere cibi con fibre senza problemi.

Questa funzione dei centrifugati può essere definita terapeutica, perché agisce direttamente sulla causa della colite.

Grazie al ridotto contenuto di prodotti di scarto di frutta e verdura, queste bevande mettono a riposo l’intestino e gli fanno risparmiare energie. In più gli enzimi vegetali – presenti solo nei cibi crudi – favoriscono la digestione, l’assorbimento dei nutrienti e l’eliminazione dei gas prodotti dalla fermentazione del cibo nell’intestino.

Per regolare l’apparato digerente, eliminando le coliche e i gas intestinali il succo di carota è la soluzione più indicata. Contro le infiammazione e per proteggere le pareti intestinali bisogna assumere succo di mirtillo. Per riequilibrare l’intestino basta centrifugare 3 albicocche e 3 prugne, diluendo il tutto con succo di mela. Con questo cocktail vitaminico potremo smaltire le tossine e disintossicare l’organismo anche durante il sonno. Anche un centrifugato di cocomero a stomaco vuoto è utile per regolare il corretto transito intestinale.

È importante ricordare che con problemi di colite è meglio assumere queste bevande a stomaco vuoto, altrimenti dopo i pasti possono risultare troppo pesanti.

Inoltre se si vuole combattere un disturbo in particolare, come in questo caso, bisogna utilizzare regolarmente il succo delle piante indicate a combatterlo. Una sola qualità di succo avrà un effetto mirato e quindi più efficace.

Si consiglia di bere 1-2 centrifugati al giorno, la durata dell’assunzione può arrivare anche ai due mesi, facendo una settimana di pausa tra un mese e l’altro. Bisogna ricordare che i centrifugati non devono mai sostituire un pasto, nemmeno se stiamo seguendo una dieta. Per risolvere questi disturbi, è bene associare i centrifugati a uno stile di vita sano e ad un’alimentazione completa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...