Cercano di violentare campionessa boxe: extracomunitari messi ko

News

Cercano di violentare campionessa boxe: extracomunitari messi ko

Daiane Ferreira Da Silva
Daiane Ferreira Da Silva

Tre pakistani hanno tentato di aggredirla. La spagnola Daiane Ferreira Da Silva sarebbe dovuta andare alle Olimpiadi se non fosse stata infortunata

Tre ragazzi pakistani ubriachi venerdì sera verso le 23 hanno tentato di assalire Daiane Ferreira Da Silva mentre era fuori con il suo cane Arif per la passeggiata notturna. Daiane è una ragazza spagnola di 27 anni, è una campionessa iberica di boxe della categoria mediomassimi, vive ormai da anni nella città friulana di Pordenone. Si era qualificata per partecipare alle Olimpiadi di Rio di quest’anno, ma sfortunatamente si è infortunata a un legamento della mano poco prima dell’inizio dei Giochi.

Uno dei tre ragazzi ha tentato di aggredirla dalle spalle, ma lei ha reagito prontamente tirandogli un pugno sul mento che lo ha mandato ko. Il secondo ha cercato di prenderla per un braccio,ma anche lui ha ricevuto un gancio dalla ragazza, così il terzo e ultimo rimasto è stato colpito con un montante al volto.

Un passante che ha assistito alla scena ha chiamato la polizia, che quando è arrivata ha trovato i tre pakistani stesi a terra doloranti. I tre ragazzi erano senza documenti, così sono stati portati in caserma per gli accertamenti.

Questa vicenda si è risolta in modo del tutto anomalo, proprio perchè i tre hanno avuto la “sfortuna”di aggridera la persona sbagliata che li ha messi tutti fuori combattimento. Ma la domanda sorge sontanea, cosa sarebbe successo se al suo posto ci fosse stata un’altra ragazza indifesa non in grado di combattere?

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche