Cgil, Cisl e Uil depongono l’ascia e Fiom affila gli artigli! COMMENTA  

Cgil, Cisl e Uil depongono l’ascia e Fiom affila gli artigli! COMMENTA  

In questi giorni si ha  l’impressione che  Cgil Cisl e Uil abbiano deposto l’ascia di guerra e che tutto sonmmato non intendano dare del filo da torcere al nostro Governo sul tema art.18 e dintorni; la cosa non sta bene alla Fiom che decide di tirare letteralmente fuori gli artigli e battersi per la causa dei lavoratori in maniera concreta, suggerendo anche linee guida politiche , che teoricamente non sarebbero di sua competenza, ma di fatto ne dimostra più dei politici stessi.

Veniamo al dunque: la Cgil aveva indetto uno scioperio generale per la fine di Giugno, oltre che un pacchetto di mobilitazioni contro la riforme del  lavoro, ma poi ? Puff!! Ha ritrattato!  Fiom coglie la palla al balzo ed annuncia che per il 22 si terranno due manifestazioni, una a Roma e una a Milano, insieme ad altre sigle sindacali tra cui Usb, Or.S.A, Cib-Unicobas, Snater, Usi, Cub e Si-Cobas.

Si scenderà in piazza per protestare contro le ripetute violenze compiute dal nostro Governo a danno delle categorie deboli; non sono contro la cancellazione dell’art.18 , ma anche contro la riforma delle pensioni, l’aumento delle tasse e l’iflazione all stelle, la riduzione degli ammortizzatori sociali, il precariato.

Forte è l’accusa che i sindacati “secondari” lanciano contro quelli più forti, a loro detta infatti Cgil , Cisl e Uil hanno di fatto tagliato l’opposizione sociale, collusi con un Pd morbido: cosa raccapricciante! La domanda è se questi disordini, allo stato attuale dei fatti, possano  incidere in qualche modo sull’ostinata determiniazione del Governo.

L'articolo prosegue subito dopo

La risposta che arriva è che comunque bisogna fare sentire il disagio e sperare che qualcuno lo possa cogliere.Ecco i dettagli dello sciopero.L’intera giornata interesserà il settore pubblico, escluse le scuole per tutelare gli esami e le zone colpite dal sisma. Dalle 10 alle 14  alzeranno le braccia i Vigili del Fuoco. Le ferrovie si fermeranno dalle 21,00 del 21, alle 21,oo del 22 ,ovviamente saranno rispettate le fasce di garanzia. A Roma il corteo partirà da Piazza della Repubblica alle 9,30 e si concluderà a Piazza SS Apostoli, mentre a ,Milano andrà da largo Cairoli, ore 9.30 fino a Piazza Duomo

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*