Champions League 2017, chi è il favorito fra Juventus e Real Madrid

Calcio

Champions League 2017, chi è il favorito fra Juventus e Real Madrid

Champions League

Domani sera si disputa la finale di Champions League 2017 fra Juventus e Real Madrid. Chi è il favorito per la vittoria finale?

Si giocherà domani sera la finale della Champions League 2017 fra Juventus e Real Madrid. Fare un pronostico per una partita di questo genere è sempre molto difficile e, in passato, non sono mai mancati i risultati a sorpresa (spesso con protagonista proprio la Juventus – si pensi alle finali perse con Amburgo e Borussia Dortmund, ad esempio).

Il cammino delle due finaliste nei gironi è stato abbastanza diverso. La Juventus ha vinto 4 volte e pareggiato 2, segnando in tutto 11 reti e subendone soltanto 2. E proprio la difesa sempre essere la grossa differenza con gli spagnoli del Real Madrid, che hanno invece collezionato 3 vittorie e 3 pareggi, con 16 gol fatti e 10 subiti.

Juventus forte in difesa, Real Madrid forte in attacco

Real Madrid capace di segnare di più, Juventus capace di subire pochissime reti. Sembra questo il tema dominante della finale di Champions League di domani sera. Un dato generale confermato anche dai risultati della fase a eliminazione.

Negli ottavi, il Real Madrid ha segnato 6 reti e ne ha subite 2, mentre i bianconeri hanno segnato 3 reti e non ne hanno subite.

Nei quarti, la Juventus ha replicato lo stesso tabellino (3 gol fatti e 0 subiti), mentre il Real ha di nuovo segnato 6 reti, ma ne ha subite una in più, cioè 3. In semifinale, infine, le due squadre hanno ottenuto lo stesso risultato complessivo: 4 gol fatti e 1 subito (quest’ultimo risulta quindi l’unico per la Juventus nell’intera fase eliminatoria). Il Real Madrid ha eliminato il Napoli, il Bayern Monaco e l’Atletico Madrid, mentre la Juventus ha superato il Porto, il Barcellona e il Monaco.

Medie complessive su 12 partite disputate in questa edizione della Champions League: per la Juventus 21 gol fatti (1.75 a partita) e 3 subiti (0.25 a partita), per il Real Madrid 32 gol fatti (2.67 a partita) e 16 subiti (1.34 a partita ma, di questi 16, ben 10 sono relativi alla fase a gironi). In sostanza, gli spagnoli subiscono in generale almeno un gol a partita, mentre i bianconeri ne subiscono uno ogni quattro partite.

Per contro, il Real Madrid tende a segnare almeno due gol a partita, mentre la Juventus sembra avere un potenziale offensivo inferiore.

Verso la finale di Champions League 2017

In generale, si possono poi considerare le statistiche storiche. Nessuno, ad esempio, vince la Champions due anni di fila dai tempi del Milan di Sacchi (1988 – 1990). La Juventus non vince dal 1995 / 1996 (finale con l’Ajax ai rigori), mentre il Real Madrid non perde una finale di Champions League (o Coppa dei Campioni) dal 1981, contro il Liverpool (in precedenza ha perso solo con il Benfica nel 1962 e con l’Inter nel 1964).

Le due squadre si sono peraltro già incrociate in finale: era il 1998 e, allora, a vincere fu il Real Madrid per 1 a 0 (si giocava ad Amsterdam). Il massimo trofeo continentale per squadre di club non arriva in Italia dal 2010, quando a vincere fu l’Inter.

Negli ultimi 1o anni il trofeo è andato per 5 volte in Spagna (3 volte con il Barcellona, 2 con il Real Madrid), due volte in Inghilterra (Manchester United e Chelsea), una volta in Germania (con il Bayern Monaco) e 2 volte in Italia (Milan e Inter). Da tre anni il trofeo non esce dalla Spagna: l’ultima squadra non spagnola a vincere è stato il Bayern Monaco nel 2013.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche