Champions League 2016: le probabili formazioni e le parole di Zidane COMMENTA  

Champions League 2016: le probabili formazioni e le parole di Zidane COMMENTA  

champions league san siro
champions league san siro

Tra poche ore Real Madrid e Atletico Madrid si giocheranno la partita più ambita della stagione: la ginale di Champions League

Vediamo le probabili formazioni e le ultime parole di Zidane

FINALE DI CHAMPIONS, PROBABILI FORMAZIONI – Queste sono le probabili formazioni per la finale di Champions League che si giocherà stasera alle 20.30 a San Siro.

Real Madrid (4-3-3): 1 Navas, 15 Carvajal, 3 Pepe, 4 Ramos, 12 Marcelo, 8 Kroos, 14 Casemiro, 19 Modric, 11 Bale, 9 Benzema, 7 Ronaldo. Panchina: 13 Casilla, 6 Nacho, 17 Arbeloa, 23 Danilo, 10 James, 16 Kovacic, 18 Vazquez, 22 Isco, 20 Jesé, 29 Mayoral. All.: Zidane.

Atletico Madrid (4-4-2): 13 Oblak, 20 Juanfran, 2 Godin, 15 Savic, 3 Filipe Luis, 12 Augusto, 14 Gabi, 17 Saul, 6 Koke, 7 Griezmann, 9 F.Torres.

Panchina: 1 Moya, 18 Gamez, 19 Hernandez, 24 Gimenez, 5 Tiago, 8 Kranevitter, 10 O.Torres, 17 Niguez, 21 Carrasco, 22 Partey, 16 Correa, 23 Vietto.

L'articolo prosegue subito dopo

All.: Simeone. Arbitro: Clattenburg (Inghilterra).

Il Real quindi conferma il suo trio BBC (Bale-Benzema-Ronaldo), con quest’ultimo che era in forte dubbio nelle ultime ore, ma l’osservato speciale sarà Casemiro, su cui il tecnico avversario ha speso importanti parole di elogio in vista dell’ultima partita di Champions League. In casa Atletico invece tutto confermato, con in attacco la coppia Torres – Griezmann, soprattutto il primo voglioso di riscatto. 

LE PAROLE DI ZIDANE – “Vincere sarebbe la “ciliegina sulla torta” dopo un cammino difficile, fatto di lavoro e  sofferenza” così esordisce l’allenatore del Real Madrid Zinedine Zidane che, poco prima della finale di Champions League contro l’Atletico, insiste su punti per lui cardine come la consapevolezza, l’orgoglio e il lavoro. “Abbiamo lavorato molto e abbiamo meritato di essere qui, esattamente come l’Atletico. Soffrire e’ normale ma ora siamo pronti per giocare. L’importante e’ metterci il cuore”. Infine Zidane ricorda la scorsa finale con l’Atletico vinta dai Blancos solo ai supplementari. “Alcuni giocatori sono cambiati ma non sono cambiati i nostri valori. Se dovessimo perdere? Non sarebbe un fallimento. Il vero insuccesso sarebbe se non riuscissimo a dimostrare quello che siamo in grado di fare.”

 

Leggi anche

About Modestino Picariello 517 Articoli
Giornalista e insegnante, amo poter raccontare la realtà in maniera chiara e semplice. Il più grande potere è nella conoscenza
Contact: Google+

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*