Champions: Milan, finale amaro a Praga (2-2)

Calcio

Champions: Milan, finale amaro a Praga (2-2)

Nulla da fare: il Milan rimanda ancora la vittoria esterna in Champions League che manca da oltre un anno. Dopo Tottenham e Bate Borisov, oltre al Barcellona, salva la pelle pure il modesto ma orgogliosissimo Viktoria Plzen, che rimonta i rossoneri nel finale festeggiando nel migliore dei modi la qualificazione in Europa League comunque già certa dopo il crollo del Bate al Camp Nou ma ottenuta sul campo, senza “aiuti” esterni. Un vero peccato per la squadra di Allegri (che perde pure Nocerino per infortunio), in cerca di autostima in campo europeo, ma non si poteva neppure chiedere troppo ad un Milan sceso in campo con una difesa inedita e che ha chiuso con in campo Brian Cristante, classe ’95. Il risultato infatti premia giustamente il coraggio dei cechi, che hanno fatto la partita per tutto il primo tempo in cui il Milan ha giochicchiato, limitandosi ad un tiro di Pato per poi concedere troppe occasioni per colpa delle incertezze del solito Taiwo, dell’impacciato Mexes ma pure dell’esordiente De Sciglio, che si è sciolto con il trascorrere dei minuti.

Ma i cechi hanno improvvisamente ceduto ad inizio ripresa davanti a due colpi di classe del Diavolo: al 2’ Pato ha firmato l’improvviso vantaggio sfruttando un assist di Robinho e dopo aver caparbiamente rubato palla a Cisovsky, meno di un minuto dopo lo stesso papero ricambia il favore al compagno e la partita sembra chiusa.

Sembra finita perché Pato centra il palo, ma il Viktoria tira fuori il cuore mentre il Milan spreca qualche contropiede. Petrzela e Duris centrano i legni di Amelia, amaro antipasto del finale: Pato perde malamente palla al limite dell’area e Bystron riapre i giochi all’89’ mentre in pieno recupero è Duris a far gioire i tifosi rossoblù, che non dimenticheranno questa giornata. Missione che invece Allegri vorrà compiere il prima possibile.

Viktoria Plzen-Milan 2-2

Marcatori: 47′ Pato; 48′ Robinho; 89′ Bystron; 93′ Duris

Viktoria Plzen: Cech; Rajtoral, Bystron, Cisovsky, Limbersky; Jiracek 6 (28′ Darida), Horvath; Petrzela, Kolar (67′ Duris), Pilar (84′ Hora); Bakos. (Pavlik, Reznik, Sevinsky, Fillo). All.: P. Vrba.

Milan: Amelia; De Sciglio, Bonera, Mexes, Taiwo (91′ Zambrotta); Nocerino (40′ Thiago Silva), Ambrosini, Seedorf; Emanuelson; Pato, Robinho (81′ Cristante). (Roma, Abate, Innocenti, Ibrahimovic). All.: M. Allegri.

Arbitro: Vad (Ungheria)

Ammoniti: Ambrosini e Bakos.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche