Champions: verso Bayer-Roma, la conferenza di Garcia

Calcio

Champions: verso Bayer-Roma, la conferenza di Garcia

Bayer Leverkusen-Roma, è il match che la Roma non può fallire. Non appena atterrati a Leverkusen i giallorossi sono stati accompagnati in hotel dove è stata predisposta anche la conferenza stampa di Florenzi e Garcia, di presentazione della prossima gara decisiva per la formazione giallorossa in ottica qualificazione.

Il tecnico francese ha preparato bene la gara, studiando nel dettaglio gli avversari, che hanno eliminato la Lazio ai preliminari di Champions League: ‘Dal primo luglio il Bayer ha giocato 14 gare e le abbiamo studiate quasi tutte. Non esistono squadre perfette: non lo è la Roma e non lo è nemmeno il Bayer. Ai giocatori sono state mostrate le cose importanti per domani, a fare la differenza saranno i piccoli dettagli‘.

In Champions, fino ad ora il bilancio di Garcia alla guida dei giallorossi è stato deficitario: ‘Gioco sempre le gare per vincere. Non parlo del Lille, è un altro tempo e un’altra storia. Con la Roma abbiamo giocato otto partite da quando sono qui: due col Bayern, due col City e una col Barcellona.

Potevamo fare meglio, ma adesso non possiamo più cambiare il passato. Sono poche giornate e servirà conquistare dei punti. Non sarà una gara definitiva, ma sicuramente importante‘.

Il Bayer Leverkusen è assolutamente una squadra da prendere con le molle, con giocatori di grande qualità come Kiessling e Calhanoglou: ‘E’ una buona squadra che fa pressing alto. Giocano su ritmi importanti e ha fatto bene in Champions League. Ha giocatori di alto livello e domani sarà una grande gara. Sappiamo con che stato d’animo arriviamo a questa sfida. Un risultato in Germania manca da 15 anni, ma cerchiamo l’esploit. Queste due sfide saranno importanti, in caso di vittoria faremo un passo avanti verso la qualificazione. Poi domenica ci giocheremo il primo posto: si tratta di una settimana davvero importante’.

Garcia ha annunciato anche l’inserimento di Dzeko e del ritrovato Rudiger, che rientra dopo l’infortunio: ‘Si, anche se non hanno i 90 minuti nelle gambe.

Sono due ruoli diversi, il difensore centrale necessità di meno sforzi, ma sono entrambi pronti. Posso contare su una rosa vasta, anche se non sono a disposizione Keita e Totti oltre agli assenti di lunga durata’.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...