Che cos’ Destiny, il videogioco da 500 milioni di dollari? COMMENTA  

Che cos’ Destiny, il videogioco da 500 milioni di dollari? COMMENTA  

Destiny è un videogioco FPS (sparatutto in prima persona) sviluppato da Bungie e pubblicato da Activision. Il budget stanziato per la sua progettazione si aggira attorno ai 500 milioni di dollari, rendendolo uno dei videogiochi di ultima generazione più costosi di sempre -basti pensare che il pluripremiato GTA 5 ne era costati “appena” 260-.

Il gioco unisce assieme due diversi tipi di esperienza videoludica: le meccaniche sono sia quelle di uno sparatutto più classico, sia quelle di un mondo free-to-play alla WoW in cui i giocatori sono liberi di esplorare la realtà virtuale e interagire con giocatori da tutto il mondo.


Quello che fa di Destiny una vera e propria innovazione però è l’idea alla base della storia del gioco, che prevede la creazione di una vera e propria “mitologia” letteraria che faccia da sfondo alle avventure vissute dal giocatore: l’idea della Bungie è quella di portare avanti Destiny per almeno dieci anni, con l’uscita di almeno altri tre capitolo e innumerevoli DLC. L’obiettivo degli sviluppatori insomma è quello di dare vita a un nuovo capostipite del divertimento virtuale, un po’ come era già successo con il loro precedente lavoro Halo. E infatti, anche questo Destiny ricalca le atmosfere fantascientifiche del suo predecessore, e riesce a dare nuova linfa a un genere che negli ultimi anni era decisamente sottotono: le ambientazioni e i personaggi che si possono trovare esplorando il gioco riportano spesso alla mente quelle di Star Wars, formando così l’illusione di vivere una vera e propria epopea spaziale.


Il gioco in sé non è comunque esente da difetti: si tratta pur sempre di un classico FPS con meccaniche da GDR, in cui il giocatore non deve fare altro che spostarsi in lungo e in largo per la mappa di gioco e affrontare orde di nemici fino ad ottenere l’arma potenziata di turno o un nuovo pezzo di equipaggiamento. Il vero punto di forza di Destiny è la modalità condivisa, in cui si può interagire online con altri giocatori da tutto il mondo e formare vere e proprie squadre d’assalto con cui partire alla ricerca di quest in grado di far salire di livello il proprio personaggio.


In definitiva, Destiny non è quel capolavoro che poteva essere ma di sicuro ha catalizzato l’attenzione mondiale (vincendo 50 premi come miglior gioco ancora prima dell’uscita) ed è destinato a far parlare di sé ancora per molti anni.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*