Che cosa è la forfora?

La forfora è una condizione comune della pelle che colpisce il cuoio capelluto. La forfora non è grave o contagiosa.


Sintomi
I sintomi della forfora sono scaglie bianche e grasse e la pelle morta tra i capelli e sulle spalle. La forfora rende la cute secca e pruriginosa.

Leggi anche: Calazio: cause, rimedi, cura, intervento


Cause
La pelle secca, irritata può causare la forfora grassa. Se si ha psoriasi o eczema, è anche possibile sviluppare questa condizione del cuoio capelluto. Gli esperti non dicono se lo shampoo o utilizzare troppi prodotti per lo styling possono essere anche un fattore.

Leggi anche: Centri specializzati per la cura della Sindrome di Meniere


Fattori di rischio
Sebbene quasi tutti possono avere la forfora, le persone con capelli grassi o cuoio capelluto grasso sono più suscettibili. Secondo la Mayo Clinic, inizia spesso in età adulta e continua fino alla mezza età. Dicono che gli uomini hanno più probabilità di avere la forfora perché hanno grandi ghiandole produttrici di olio. La cattiva alimentazione e alcune malattie, come il Parkinson, possono anche condurre una persona ad un elevato rischio per la forfora.


Trattamento
Ci sono diversi shampoo antiforfora. Gli esperti dicono che non sono tutti uguali, per cui potrebbe essere necessario provare diverse marche prima di trovare quello che funziona per voi.

L'articolo prosegue subito dopo


Quando andare da un medico
Sebbene la maggior parte dei casi di forfora non richiedono cure di un medico, se il vostro cuoio capelluto continua a causare prurito per diverse settimane dopo aver provato farmaci o se diventa rosso o gonfio, consultare il medico.

Leggi anche

setto-nasale-deviato-operazione
Salute

Tempi ripresa operazioni naso setto deviato

Il naso può presentare il setto deviato e quindi necessitare di un intervento chirurgico. I tempi di ripresa e guarigione dipendono da diversi fattori. L’intervento per correggere la deviazione del setto nasale è a tutti gli effetti un’operazione chirurgica. Ciò vuol dire che richiede tempi di guarigione postoperatori che possono avere durata diversa, ma in genere mai meno di una quindicina di giorni. Per rimodellare un setto nasale deviato il chirurgo interviene non solo sulla parte mucosa e cartilaginea del naso, ma anche sulla porzione ossea. Quindi è del tutto normale che, successivamente all’intervento, il naso appare piuttosto gonfio e Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*