Che cosa sono le consultazioni

Guide

Che cosa sono le consultazioni

Una volta terminate le elezioni, il passo successivo consiste nella formazione del nuovo Governo. In Italia è il Capo dello Stato che nomina il Presidente del Consiglio dei Ministri e, su proposta di questo, tutti i Ministri. A regolare tale procedimento è l’art. 92 della Costituzione della Repubblica Italiana. Le Consultazioni cominciano dopo che Camera e Senato si sono insediati, con la designazione dei rispettivi Presidenti e la proclamazione dei singoli Deputati e Senatori. Altro passo necessario è la formazione dei Gruppi parlamentari.

Il Presidente della Repubblica stabilisce un calendario di consultazioni e incontra i vari gruppi parlamentari, i Presidenti di Camera e Senato, e anche altri esponenti politici. Tramite lo strumento delle Consultazioni il Capo dello Stato verifica la disponibilità delle diverse forze politiche a formare l’Esecutivo, con l’obiettivo di affidare ad una di queste l’incarico della formazione di un Governo che ottenga la fiducia del Parlamento.

L’incarico viene affidato tenendo conto sia dell’esito elettorale, che delle consultazioni appena avvenute.

Il Presidente del Consiglio incaricato può accettare o rifiutare. In caso di accettazione, deve stilare una lista di Ministri e presentarsi alle Camere per ottenere la fiducia, che è indispensabile per l’insediamento.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*